Arrivano treni super moderni, svolta per il trasporto ferroviario della Regione: la soddisfazione di Ferrovie in Calabria

Anche in Calabria, finalmente, arrivano treni moderni, sicuri e con 160 posti a sedere.  Saranno 3 i nuovi convogli che entreranno in servizio sulla linea jonica Sibari-Raggio

Swing (1)“Noi dell’Associazione Ferrovie in Calabria, in fondo, siamo quasi abituati: vedere lo stupore delle persone, a bocca aperta, in attesa ai passaggi a livello, o accorsi su balconi e terrazze per ammirare il passaggio di un treno “insolito”, è la normalità. Ogni qualvolta organizziamo infatti il treno a vapore di Ferrovie della Calabria sulla tratta Cosenza-Rogliano, con la mitica vaporiera FCL 353, queste simpatiche scenette sono ordinaria amministrazione! Non lo sono mai state invece, da 35 anni a questa parte, sulla ferrovia Jonica: quello che è accaduto oggi e che ha lasciato incredule centinaia di persone, infatti, passerà agli annali della nostra mitica strada ferrata, la prima ad essere stata costruita in Calabria nel lontano 1875″, scrive in una nota Roberto Galati, dell’Associazione Ferrovie in Calabria. “Lo stupore dei cittadini dei vari centri attraversati dalla ferrovia, non è nato però dal passaggio di un treno storico (del resto, anche se non a vapore, sulla Jonica i treni storici ci passano tutti i giorni!), bensì da un treno finalmente di ultima generazione che ha solcato i binari da Reggio Calabria a Catanzaro Lido. Parliamo – prosegue- dell’ATR 220 026, uno dei primi tre treni “Swing” destinati al servizio regionale sulla Jonica ad aver raggiunto la nostra Calabria, e che martedì prossimo verrà inaugurato alla stazione di Catanzaro Lido alle ore 12, ed a Soverato dalle 13.30 alle 14. Questo convoglio, stamane, ha infatti effettuato una corsa prova classificata come Regionale 12724 (riprendendo la numerazione di un treno ordinario previsto nei giorni feriali) tra Reggio Calabria Centrale e Catanzaro Lido, attraversando a grande velocità tutte le stazioni intermedie, con fermate di servizio a Roccella ed a Monasterace.

Giunto a Catanzaro Lido, è poi ripartito pSwing (3)er una breve corsa su Soverato, rientrando quindi a Catanzaro Lido. In serata – aggiunge-il convoglio rientrerà a Reggio Calabria Centrale, dando nuovamente spettacolo lungo la nostra bellissima linea ferroviaria…in attesa che, con il nuovo anno, l’eccezionale presenza diventi la quotidianità con i treni pendolari a maggiore frequentazione. A noi dell’Associazione Ferrovie in Calabria, “appostati” a Locri, Siderno, Soverato e Catanzaro Lido, non è potuto mancare un pizzico di incontrollabile emozione durante il transito di quello che, per noi, rappresenta la giusta ricompensa dopo anni di battaglie per il rilancio della Ferrovia Jonica, assieme alle altre associazioni e comitati di Ferrovia Jonica Bene Comune. Vogliamo dedicare queste fotografie del primo transito dell’ATR 220 e quindi questa piccola vittoria per il nostro territorio, al compianto attivista badolatese Franco Nisticò, il capostipite della difesa della linea ferroviaria Jonica e della SS 106: una grande persona, per noi una guida, che ha dedicato tantissimi anni al perseguimento di quell’obiettivo…che oggi si è in parte realizzato. Vi aspettiamo – conclude- martedì alla stazione di Catanzaro Lido (ore 12.00) ed alla stazione di Soverato (ore 13.30), per assistere alla presentazione ufficiale dei treni Swing”.