Alluvione, vertice a Catanzaro [FOTO]

LOMBARDO-SINDACATI-161215 (1)Aggredire i problemi per cercare di trovare le migliori soluzioni a vantaggio della comunità rossanese. Prende sempre più forma l’attività conoscitiva della complessa e ricca realtà sociale e delle grandi questioni che interessano la Città del Codex, avviata dal Commissario prefettizio Aldo Lombardo sin dal suo insediamento. Il Viceprefetto nella giornata di ieri (martedì 15) si è recato nuovamente a Catanzaro, questa volta per interloquire con i vertici della Protezione civile e sollecitare il completamento di tutte quelle opere utili a superare la fase emergenziale post alluvione. Nella mattinata odierna (mercoledì 16), invece, lo stesso rappresentante del Governo ha incontrato in Municipio le forze sindacali territoriali, i partiti e i movimenti civici attivi in Città. Avviare, entro la fine del 2015, tutte le opere di messa in sicurezza degli alvei e degli argini partendo dalle sorgenti dei torrenti. È questo l’obiettivo posto dal tavolo tecnico riunitosi ieri a Catanzaro, nella sede operativa regionale della Protezioni di Civile di Germaneto, al quale hanno preso parte il direttore generale della ProCiv Carlo Tanzi, il commissario prefettizio Aldo Lombardo ed il dirigente del settore Lavori pubblici Vincenzo Di Salvo. Il Viceprefetto, così come fatto nel corso della riunione con il Commissario straordinario per la Sanità nei giorni scorsi, ha sollecitato e fatto chiarezza su alcune problematiche stringenti che interessano la Città. Tra queste, appunto, la questione del dissesto idrogeologico e le diverse criticità che ad oggi, a distanza di quattro mesi dall’alluvione di agosto, interessano i torrenti. Una prima attività di bonifica è stata avviata e conclusa nel letto dei torrenti nelle zone a valle. Quello che preoccupa ora è la condizione a monte. Per la quale lo stesso Tanzi ha assicurato che tornerà a sollecitare l’azienda Calabria Verde affinché elabori i progetti e dia seguito alla seconda fase dei lavori per i quali la Regione Calabria ha destinato, per le due città dell’Area urbana, un finanziamento di 4 milioni di euro. Inoltre, il commissario Lombardo ha chiesto che vengano velocizzate le procedure di attribuzione dei fondi ministeriali per il pagamento dei lavori di somma urgenza. Già nella giornata di domani la Regione dovrebbe trasmettere al Comune l’analisi delle schede tecniche sulle opere.