Allerta Meteo, forti temporali in arrivo su Sardegna, Corsica e Liguria: ecco le zone a rischio

Allerta Meteo, una piccola goccia fredda creerà un po’ di scompiglio nelle prossime ore intorno all’Italia. Fenomeni estremi in Sardegna

Allerta MeteoIn un generale contesto anticiclonico e mite, le condizioni del tempo stanno peggiorando in alcune zone dell’Italia a causa del transito di una piccola goccia fredda che tra oggi pomeriggio e domani sera transiterà dal mar di Sardegna verso il nord/ovest: nonostante non sia molto intensa, riuscirà comunque a provocare fenomeni meteo estremi a causa del caldo anomalo persistente ai bassi strati che determinerà bruschi contrasti termici. Mentre scriviamo, infatti, le temperature sono già elevate con +20°C a Palermo,+19°C a Trapani e Agrigento, +18°C a Napoli, Catania, Messina, Reggio Calabria e Siracusa, +17°C a Cagliari, Crotone e Caserta, +16°C a Cosenza, Catanzaro, Lecce, Taranto e Brindisi. Ma inizia a piovere in alcune zone della Liguria, e le nubi stanno oscurando il cielo in Sardegna meridionale, Sicilia nord/orientale e nelle coste tirreniche centro/settentrionali tra Liguria, Toscana e Lazio. In serata si potranno verificare forti temporali nella Liguria centro/occidentale, tra Genova e Savona, poi domani mattina avremo violenti temporali tra Corsica e Sardegna. Sarà il clou del maltempo, con piogge molto intense nella Sardegna orientale dove si verificheranno nubifragi e grandinate. Piogge anche nelle zone joniche di Calabria e Sicilia, localmente intense per lo “stau” nei versanti orientali della Sila, dell’Etna e dei Peloritani. I venti, infatti, diventeranno tesi dai quadranti sud/orientali, provocando questi fenomeni di maltempo soprattutto nella fascia centrale del mar Tirreno. I fenomeni più significativi interesseranno la Sardegna orientale, ma qualche pioggia si estenderà anche all’arcipelago Toscano e alle coste della Toscana, con rovesci localmente intensi. Sarà una breve parentesi di maltempo in un contesto anticiclonico che continuerà ancora a lungo, non solo per tutta la settimana entrante ma probabilmente anche dopo metà mese. In una situazione così anomala, però, basta molto poco – come appunto questa goccia fredda – a provocare fenomeni di maltempo anche intensi. Per monitorare la situazione in tempo reale, ecco le pagine del nowcasting: