Al Castello Aragonese “Reggio Città Aperta”: la manifestazione sull’Agenda Digitale reggina [FOTO e VIDEO]

Stamane, presso il Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio, si è svolta la conferenza stampa di presentazione della manifestazione “Reggio Città Aperta”, che si terrà presso il Castello Aragonese dal 16 al 18 dicembre: un importante appuntamento che fornirà la nuova piattaforma open data della città e una serie di strumenti e testimonianze aziendali

presentazione reggio città aperta (2)Una tre giorni interamente dedicata all’universo digitale, ma soprattutto all’innovazione tecnologica: la manifestazione “Reggio Città Aperta” ruota intorno all’Agenda digitale reggina e come trasmesso stamane in conferenza stampa dal sindaco Giuseppe Falcomatà, e dall’assessore comunale alla Smart City, Agata Quattrone, fornirà la nuova piattaforma Open Data della città, insieme ad una serie di strumenti, testimonianze aziendali e la realizzazione di primi stereotipi di Smart mobility.

Si dà appuntamento non solo agli esperti nel campo dell’informatica, ma anche a tutta la cittadinanza presso il Castello Aragonese, dal 16 al 18 dicembre.

La trasparenza e l’innovazione tecnologia, come suddetto, fanno parte del percorso che l’amministrazione Falcomatà  ha avviato fin dal suo insediamento, cosa che ha ribadito ancora una volta stamane, Agata Quattrone: “Reggio Città Aperta è un’occasione per dare avvio all’attuazione dell’Agenda Digitale anche a Reggio Calabria – afferma – su indicazione della normativa a livello europeo, ma soprattutto nazionale, l’amministrazione Falcomatà vuole aprire i suoi dati alla comunità, ritenendo che sia quest’ultima il vero detentore delle informazioni che circolano all’interno della pubblica amministrazione; per questo abbiamo approvato in Giunta una delibera cornice con delle linee guida che diano indicazioni a dirigenti e funzionari per la pubblicazione dei dati, e abbiamo creato un portale web su cui pubblicare gli stessi dati e dare strumenti a chi poi vorrà utilizzarli per fare analisi, ricerche, per creare delle app o dei servizi software anche per i cittadini”.

presentazione reggio città aperta (1)Questi dati, si puntualizza, spaziano dal settore ambiente ai lavori pubblici, alla mobilità: un portale in cui si liberano circa 100 data set su tutte le informazioni che possono essere di interesse.

Ed è proprio l’impegno nel rinnovare continuamente questi dati, nel creare momenti di confronto intorno ad essi, ad aver spinto ad organizzare la manifestazione “Reggio Città Aperta”, che come aggiunge Agata Quattrone, si pone come obiettivo quello di “mettere a conoscenza la cittadinanza del percorso che l’amministrazione ha avviato in termini di Agenda Digitale, affiancato da una serie di progetti che vanno ad abbattere tra le altre cose il digital divide”.

Alla kermesse presenzieranno, oltre che importanti soggetti del panorama digitale italiano ed internazionale, anche la Regione Calabria, la Società di innovazione sociale, i digital Champion calabresi, l’Associazione Stati generali dell’innovazione, l’Agenzia Italiana digitale della Presidenza del Consiglio, ed autorevoli partner industriali: Microsoft, CISCO, Ibm, Fondazione Vodafone, FabLab Catania, Tag Cosenza, At Factory e molti altri.

Un “occhio” puntato sulla città di Reggio, dunque, con una tre giorni che avrà inizio il prossimo 16 dicembre (dalle ore 16.00) giorno in cui verrà presentata la piattaforma Opendata Reggio Calabria, nel corso di un evento gratuito aperto al Pubblico e alle istituzioni che si svolgerà nel Castello Aragonese.

presentazione reggio città aperta (3)Il giorno seguente, a partire dalle 11.00, la stessa location ospiterà la manifestazione per le donne, #eskillsfowomen-donne digitali, nata da un’idea di Milly Tucci con il supporto di altri Digital Champion.

La stessa Milly Tucci, Digital Champion ed esperta di innovazione, si è espressa proprio sulla suddetta kermesse, che mira a sensibilizzare le donne sull’importanza dell’uso di internet per imparare, lavorare meglio e per trovare lavoro: “sono contentissima che questo progetto parta proprio da Reggio Calabria – ha dichiarato alla stampa – #eskillsfowomen-donne digitali è stato riconosciuto anche dalla Presidenza del Consiglio come uno dei progetti migliori sulle competenze digitali in Italia e premiato dal ForumPA a maggio dell’anno scorso. Si lavorerà con le bambine – spiega Milly Tucci le giovani donne (dai 18 ai 30 anni) ma anche con le funzionarie pubbliche sull’utilizzo di internet”.

Nell’illustrare il programma completo della manifestazione, la Tucci fa anche riferimento al primo hackaton, un concorso di idee su dati aperti con focus sulle tematiche della smart city, che si svolgerà sempre presso il Castello Aragonese dal 17 al 18 dicembre. Per questo, come per gli altri appuntamenti, i partecipanti dovranno registrarsi, nonché venire muniti di personal computer.

Altro servizio innovativo sarà quello fornito nel corso dei tre giorni nel pomeriggio, dalle 15 alle 18, per gli over 55, che potranno partecipare ad un corso gratuito offerto dalla Fondazione Vodafone, “A scuola di internet”.

presentazione reggio città aperta (4)Servizi, innovazione, futuro, tutti punti su cui si è soffermato stamane anche il  sindaco Giuseppe Falcomatà: “’Reggio Città Aperta’ evoca il titolo del celebre film della nostra cinematografia nazionale ‘Roma città aperta’, che racconta la storia di un paese che si vuole lasciare alle spalle quelle che sono le macerie della guerra e si appresta a parlare di futuro. Anche nel nostro caso, ci lasciamo alle spalle quelle che sono state le difficoltà nella comunicazione da parte dell’amministrazione comunale, per confermare ancora una volta il percorso voluto da questo Comune sul tema della realizzazione di una città che sia più intelligente, che metta a disposizione i propri dati per rendere migliore la vita dei cittadini. La tre giorni promossa dall’assessorato alla Smart City – chiosa Falcomatà - può darci qualche indicazione in più sull’uso di questi strumenti, così  per sensibilizzare la comunità sulle lacune da colmare sul digital divide. Tali iniziative vanno bene se tutti hanno la possibilità di accedere alle informazioni. Invito anche i dipendenti dell’amministrazione a partecipare attivamente alla manifestazione del 16 dicembre aperta a tutti i cittadini e ai due importanti appuntamenti del 17 e del 18”.