A Messina convegno sulla “riabilitazione robotizzata: dalla ricerca alla pratica clinica”

Il corso (accreditato con 8 crediti Ecm), è rivolto a medici (Neurologia e Fisiatria), fisioterapisti, infermieri e tecnici di Neurofisiopatologia

medicoDomani, sabato 19 dicembre, alle 9, nell’auditorium dell’IRCCS Centro Neurolesi Bonino Pulejo, si terrà il convegno su “Riabilitazione robotizzata: dalla Ricerca alla Pratica clinica”. Il corso (accreditato con 8 crediti Ecm), è rivolto a medici (Neurologia e Fisiatria), fisioterapisti, infermieri e tecnici di Neurofisiopatologia. Ed è finalizzato a promuovere la conoscenza della neuro-riabilitazione robotizzata e a fornire alcune tra le principali nozioni teorico-pratiche sull’utilizzo dei device robotizzati, una delle principali innovazioni tecnologiche ideate per erogare interventi riabilitativi sempre più funzionali e con caratteristiche sempre più attinenti alle attività della vita quotidiana per il trattamento di pazienti affetti da grave disabilità neurologica. Dopo l’introduzione a cura del direttore generale arch. Angelo Aliquò, del direttore sanitario dott. Bernardo Alagna e del direttore scientifico prof. Placido Bramanti, interverranno i dottori: Demetrio Milardi su “La neurofisiologia del cammino”; Rocco Salvatore Calabrò su “La riabilitazione robotizzata dell’arto inferiore: focus sull’emiplegico”; Serena Filoni su “Riabilitazione del mieloleso: gli esoscheletri indossabili”; Rosaria De Luca su “Effetti psicologici e cognitivi della Riabilitazione con Lokomat”; Antonino Naro su “Neuromodulazione in riabilitazione”; Margherita Russo su “La riabilitazione dell’arto superiore con device robotizzati”. A seguire, un’esercitazione teorico-pratica a cura di Rocco Salvatore Calabrò, Antonino Leo, Antonio Cannavò e Antonio Buda.