Villa San Giovanni: soddisfazione per l’avvio della selezione di 30 lavoratori percettori di ammortizzatori sociali in deroga presso il Comune

foto Sindaco di Villa S. Giovanni  Antonio MESSINA e Assessore Maria Grazia RICHCISoddisfazione viene espressa negli ambienti politico/istituzionali del Comune di Villa San Giovanni ad affermarlo sono: il primo cittadino Antonio Messina e l’Assessore alla Formazione e Lavoro, Maria Grazia Richichi, per  l’avvio della procedura di selezione per l’utilizzo di 30 lavoratori percettori di ammortizzatori sociali in deroga presso il Comune di Villa San Giovanni.

Il Comune di Villa San Giovanni rientra infatti tra i soggetti beneficiari ammessi a procedere alla selezione per il reclutamento di trenta lavoratori, da utilizzare presso l’Ente,  che siano in possesso dei requisiti di percettore di mobilità in deroga.

Le azioni previste – dichiara l’Assessore Maria Grazia Richichi -  hanno come scopo l’integrazione socio-lavorativa dei soggetti in deroga e mirano a impiegare le professionalità di lavoratori e accrescere le loro competenze, appagare la loro aspirazione a rimanere in attività, sostenere il proprio reddito durante il periodo di attività formativa e non ultimo soddisfare le esigenze di potenziare alcune attività amministrative degli uffici comunali.

E’ il Sindaco Antonio Messina  ad evidenziare come l’indizione di una procedura pubblica di selezione, oltre a rispondere ad un obbligo di legge garantirà trasparenza, imparzialità e pari opportunità, a tutti i soggetti interessati in possesso dei requisiti.

L’Avviso pubblicato all’albo pretorio e sul sito istituzionale dell’ente stabilisce chiaramente quali sono i lavoratori interessati alla procedura di selezione. Infatti, possono aderire esclusivamente le lavoratrici ed i lavoratori che hanno acquisito per effetto della decretazione da parte della Regione Calabria lo status di percettori di ammortizzatori sociali in deroga per il periodo compreso tra il 4 giugno 2009 ed il 31 dicembre 2013.

Per partecipare alla selezione, i lavoratori devono, inoltre: essere residenti nella Provincia di Reggio Calabria ed aver mantenuto lo status di disoccupati in base alla normativa vigente. Le domande di partecipazione dovranno essere redatte secondo uno schema allegato all’avviso pubblico e saranno valutate sulla base di criteri e punteggi quali ad esempio: l’esperienza in tirocini formativi pregressi maturati presso enti pubblici e privati; l’anzianità di iscrizione al Centro per l’impiego nelle apposite liste di mobilità in deroga ed il reddito complessivo del nucleo familiare.

L’utilizzo dei lavoratori in deroga avrà una durata di sei mesi per 20 ore settimanali. Durante il periodo del tirocinio sarà erogata una borsa di € 400,00 mensili.

L’Assessore alla Formazione e Lavoro, Maria Grazia Richichi, chiarisce, come per ogni percorso di utilizzazione sarà definito un Progetto Formativo, con compiti specifici e gli obbiettivi formativi che si intendono raggiungere, mentre il Sindaco Messina evidenzia come durante l’intervento i lavoratori percettori saranno sottoposti al coordinamento ed indirizzo operativo, organizzativo, funzionale e disciplinare degli uffici comunali assegnatari.

Un attività frutto del lavoro di squadra, quella degli uffici comunali e dell’ufficio di staff, – dichiara Antonio Messina – che renderà possibile, grazie al sostegno economico della Regione Calabria, l’utilizzo di professionalità all’interno del Comune di Villa San Giovanni per sei mesi, con beneficio sia per i lavoratori in mobilità, che per l’Ente.