Velivolo precipitato a Stromboli: si attende il responso dell’autopsia

Le indagini procedono, ma le autorità inquirenti non hanno abbastanza elementi per giungere a conclusioni certe: il referto del medico legale potrebbe essere decisivo

Emanuele-e-Giuseppe-AlabisoI cadaveri di Giuseppe ed Emanuele Alabiso sono arrivati stamane al Papardo, laddove – su mandato del sostituto procuratore chiamato a seguire il caso – i medici legali terranno un’autopsia per ricostruire sotto il profilo scientifico gli ultimi istanti di vita di padre e figlio, tragicamente scomparsi nell’incidente registrato all’altezza di Stromboli, allorquando il velivolo che li ospitava è probabilmente andato in avaria.

Probabilmente, sì, perché le indagini in corso non danno grandi riscontri, non essendo presenti sui piccoli mezzi le scatole nere che consentono alle autorità inquirenti di muoversi ex post con ragionevole certezza. Da qui l’importanza quasi centrale dell’esame autoptico che potrebbe rivelare se il pilota del mezzo, al momento dell’incidente, sia stato o meno colpito da un malore.