Un nuovo modello di servizi di cure domiciliari in Calabria: il seminario di Macramè

sanitàL’integrazione socio sanitaria in Calabria nei servizi di cure domiciliari sarà al centro di un seminario pubblico che si terrà il prossimo 21 novembre, dalle ore 9.00, presso la Sala “Federica Monteleone” del Consiglio Regionale della Calabria. Un momento di confronto, organizzato e promosso dalla Rete Macramè, con il patrocinio di Regione Calabria, ASP di Reggio Calabria, Comune di Reggio Calabria, Forum del Terzo Settore di Reggio Calabria e LegaCoop Calabria, che vedrà il coinvolgimento dei maggiori attori istituzionali del settore e le sue conclusioni con gli interventi dei Commissari Straordinari dell’ASP di Reggio Calabria, del Prefetto Silvana Riccio del Ministero dell’Interno Autorità di Gestione Fondi PAC e dell’Assessore al Welfare della Regione Calabria, Federica Roccisano. Durante la ricca mattinata, in partnership con Banca Etica GIT Calabria e Progetti di Impresa, si rifletterà con relatori di respiro nazionale, sulle sfide dell’invecchiamento per le politiche sociali e per la coesione territoriale in Europa, Italia e Calabria. A tal proposito, altamente interessante, sarà la tesi di Rossana Angela Giove della Direzione Sociale ASL Milano Regione Lombardia con la quale si approfondirà la buona prassi pubblico-privato con particolare attenzione all’accreditamento ed all’integrazione. Saranno tanti i punti di vista nella governance dei servizi che confluiranno nella tavola rotonda che lavorerà, con start fissato proprio all’interno dell’incontro del prossimo 21 novembre, verso il Dipartimento per l’Integrazione socio-sanitaria. All’iniziativa sono stati invitati a presenziare tutte le autorità competenti. «Un incontro non più procrastinabile - sottolinea Gianni Pensabene, presidente della Rete Macramè - per l’avvio di una vera integrazione a partire dai servizi domiciliari e di un passo in avanti verso la scelta dell’accreditamento. Con orgoglio abbiamo messo insieme diversi tasselli di un puzzle complesso e che speriamo possa dare il via ad una rinnovata stagione di dialogo per la Calabria e i calabresi». La segreteria organizzativa dell’evento è curata dal Consorzio Terre del Sole.