Un arresto e due denunce nel reggino

Pietro SerraDue denunce e un arresto. Questo il bilancio di un servizio straordinario di controllo del territorio svolto dai Carabinieri della Locride nel giurisdizione di competenza.

Ieri:

-   i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Locri, a conclusione di mirati accertamenti, hanno denunciato A.B., 52enne di Portigliola, responsabile di aver manomesso il contatore dell’energia elettrica al fine di eluderne il reale consumo. Nel corso dell’attività è stato altresì rinvenuto e sottoposto a sequestro vario materiale elettrico usato per commettere il reato;

-  i Carabinieri della Stazione di Platì, hanno denunciato I.D., 25enne del posto, sorpreso alla guida di un’autovettura senza essere in possesso della patente di guida;

- i Carabinieri della Stazione di Siderno, hanno tratto in arresto Serra Pietro, 30enne del posto, destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Locri. Il Serra, riconosciuto colpevole di resistenza a pubblico ufficiale, rissa e minaccia, è stato accompagnato presso la propria abitazione dove dovrà scontare 9 mesi di reclusione in regime di detenzione domiciliare.