Spadafora, Video Art in Sicily: premiate le tre opere vincitrici del concorso

L’iniziativa, contemplata all’interno della rassegna Contemporary Art in Sicily, si è conclusa domenica sera. Ecco chi ha vinto e chi ha meritato una “menzione speciale”

Video Art in Sicily -Antonio D'Amico con la I classificata Chiara Lucà TrombettaSono stati premiati ieri, al Museo Forma di Spadafora, i vincitori di Video Art in Sicily, il concorso regionale di short movie e video arte monocanale promosso dal Comune di Spadafora nell’ambito della rassegna Contemporary Art in Sicily.

Ad aggiudicarsi il montepremi messo in palio dall’ATI Inart Strutture e Servizi per la Cultura sono stati la messinese Chiara Lucà Trombetta, al primo posto con l’opera It’s dripping dreams, il barcellonese Samuele Soraci, al secondo posto con l’opera Madness, e infine la catanese Francesca Putrino, al terzo posto con l’opera Sicilia, uno sguardo dal cielo.

Durante la serata sono state anche consegnate cinque menzioni speciali: a Federico Cozzucoli, per l’innovazione stilistica, con l’opera San Federico Bastianato; a Roberto Miroddi, per la tecnica degli effetti, con l’opera Odd; a Francesco Gulletta, per la sonorizzazione, con l’opera Solitude standin #1; ad Antonello Irrera, per la sceneggiatura, con l’opera Colapesce; a Lavinia Consolato, per la drammatizzazione, con l’opera Il malessere del viaggiatore.

Sono 56 le opere arrivate da tutta la Sicilia; di queste, alcune sono state realizzate da gruppi di studenti delle scuole superiori di Messina, premiati con un riconoscimento speciale per le tematiche di impegno sociale affrontate nei loro lavori.

Alla serata erano presenti Gianluca Lombardo, docente di videoarte all’Accademia di Belle Arti di Catania, e Antonio D’Amico, supervisore del Progetto e consigliere comunale di Spadafora, che insieme al videoartista Giuseppe Zimmardi compongono la giuria del concorso.

Il Museo Forma è il luogo ideale per la videoarte – ha dichiarato Antonio D’Amicoperché si presta ad accogliere e a sviluppare idee innovative, nuove forme di comunicazione in tutti i settori espressivi”. La premiazione del concorso Video Art in Sicily ha coinciso, difatti, con il finissage della mostra Arte del tempo reale, composta da Videorama. La Sicilia sullo schermo dell’arte, a cura di Pasquale Fameli, e Nuova generazione. Artisti siciliani under 40, a cura di Katia Giannetto.

La Sicilia è piena di energia – ha spiegato Gianluca Lombardoe le occasioni come questa servono a dimostralo. Questa terra ha ancora molto da dire e Video Art in Sicily è stato come un monitoraggio del territorio in relazione all’arte e alle nuove tecnologie. Gli artisti che hanno partecipato al concorso possono tenere il passo dei loro colleghi europei”.