Regione Calabria, conclusa positivamente la vicenda dei lavoratori della ditta “Zanfini”

consiglio_regione_calabria-Grazie all’impegno profuso dall’Assessore alle infrastrutture Roberto Musmanno, così come è stato detto anche dai lavoratori, si è oggi conclusa l’annosa vicenda dei lavoratori della ditta “Zanfini” di Acri. Già da domani – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – gli stessi lavoratori riprenderanno la regolare attività lavorativa garantendo i servizi di trasporto ai cittadini serviti dall’azienda. E’ stato, infatti, sottoscritto, un accordo fra azienda e lavoratori che gli garantisce, da subito, sei mesi di retribuzione delle dieci maturate ed una cessione del credito per le restanti mensilità. I lavoratori hanno espresso apprezzamento per quanto ha fatto l’Assessore alle Infrastrutture Musmanno “che ha lavorato affinché fosse possibile raggiungere un accordo”. Una parte importante in questa vicenda, secondo i lavoratori, è stata anche svolta dal segretario generale FILT-CGIL Giovanni Angotti e Teresa Aiello, “che hanno gestito le trattative per i lavoratori”, e dal “Consorzio dei Due Mari” per la disponibilità dimostrata. La vicenda dell’azienda “ Zanfini” si protraeva dalla fine del mese di settembre. L’accordo consentirà di evitare il fallimento dell’azienda e di salvaguardare i posti di lavoro dei dipendenti. Nell’azienda “Zanfini” sono impiegati, infatti, ventisette lavoratori i cui stipendi rappresentano l’unico reddito per le proprie famiglie. È un risultato che soddisfa le aspettative dei lavoratori, ridando loro respiro dopo settimane di disagio e difficoltà. La trattativa rappresenta anche un modello di interazione fra privati, sindacati e istituzioni che, con spirito di collaborazione, hanno saputo trovare una soluzione portando a casa un eccellente risultato.