Regione Calabria, al vaglio l’introduzione del “Reddito d’inclusione sociale”

Palazzo-Campanella-Regione-CalabriaIl Presidente della Regione Mario Oliverio, nel corso della riunione di Giunta di oggi, si è largamente soffermato sulla necessità che la nostra Regione adotti un adeguato provvedimento per un preciso impegno per un’iniziativa di contrasto alla povertà. Nei giorni scorsi, infatti, era stato avviato, su questo tema, il confronto con le organizzazioni sindacali e con “Alleanza per la povertà”. Sulla base di queste indicazioni, la Giunta – informa una nota dell’Ufficio stampa – ha preso in esame una prima ipotesi di “Piano di contrasto alla povertà”, presentata dall’Assessore alle Politiche sociali Federica Roccisano. . Il Piano di contrasto alla povertà si muove all’interno di Politiche Sociali e di politiche attive per il lavoro. L’obiettivo è pervenire al “reddito d’ inclusione sociale” per i cittadini e le famiglie in condizioni di disagio sociale con riferimento al reddito “Isee”, alla situazione famigliare, minori a carico.
Il “Reddito d’inclusione” sarà legato a programmi di accrescimento del benessere collettivo. La misura farà parte di un più complessivo paniere di interventi interni al Piano del lavoro e di lotta alla povertà. Entro fine novembre sarà approvato, da parte della Giunta, il programma di contrasto alla povertà sul quale si svilupperà il confornto con le componenti dell’ “Alleanza della povertà”.