Reggio, tentato omicidio alla Lidl: due arresti [NOMI e DETTAGLI]

Reggio, arrestati due stranieri ritenuti responsabili del ferimento di un cittadino nigeriano 26enne, senza fissa dimora, avvenuto a seguito di una lite scaturita tra i tre

arresto-carabinieri-straniero-gazzellaNella giornata di ieri, al termine di un’ininterrotta attività di indagine, i Carabinieri della Stazione di Gallico hanno arrestato per il reato di tentato omicidio:

Redjep Nijaz, macedone 49enne, disoccupato;
Jasarevic Suzana, macedone 45enne, disoccupata,

poiché ritenuti responsabili del ferimento di un cittadino nigeriano 26enne, senza fissa dimora, avvenuto a seguito di una lite scaturita tra i tre, alle ore 10:00, all’esterno del supermercato “LIDL”, sito in questa SS 18 III tratto. Nello specifico, i due macedoni, dopo aver aggredito ripetutamente la vittima con calci, pugni e con l’utilizzo di un bastone, dandosi alla fuga, lo investivano con la loro autovettura Opel Corsa, provocandogli svariate lesioni, giudicate guaribili in giorni 7 s.c. Dalla ricostruzione dei fatti effettuata dai militari, il movente è da ascriversi a questioni dovute alla contesa delle offerte lasciate dai clienti del predetto supermercato. Prefati, al termine delle formalità di rito, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Arghillà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria reggina.