Reggio, sottoscritto l’Accordo Decentrato Integrativo: la soddisfazione del delegato sindacale

foto 9 novembre 2015“In data odierna si è conclusa la delegazione trattante con l’approvazione e la sigla dell’ipotesi di C.C.D.I per l’anno 2015. Detto risultato ottenuto nel giro di pochi giorni di trattative e ritenuto ottimale dalla parte sindacale, considerato il momento critico che attraversa il Pubblico Impiego, con il blocco degli stipendi risalente ormai al 2010 e che non ha visto alcun rinnovo contrattuale neppure dopo la “nota” sentenza della Corte Costituzionale”, scrive Adolfo Romeo, delegato organizzazioni sindacali/RSU. Pertanto le OSS. e la RSU danno atto e ringraziano “l’amministrazione provinciale – per l’occasione rappresentata dal vicepresidente dott. Giovanni Verduci – per la disponibilità e la sensibilità dimostrata verso i lavoratori, che per tramite del direttore generale dott. Antonino Minicuci, – di cui occorre sottolineare il notevole impegno nell’affrontare le difficoltà contingenti – ha dato avvio alla contrattazione ed alle procedure riguardanti l’attribuzione delle progressioni economiche orizzontali per il personale di tutte le categorie A, B, C e D, considerata l’urgenza di concludere il tutto entro il 31 dicembre c. a.. Lo stesso direttore generale -proseguono le organizzazioni- aveva convocato la D. T. che si era riunita giovedì c.m., ed oggi ha incassato il consenso dei presenti e la firma all’unanimità dell’ipotesi di contratto integrativo anno 2015, in base al quale verranno erogati tutti gli istituti contrattuali previsti: rischio, disagio, turnazione, reperibilità, indennità di docenza, specifiche responsabilità, produttività e progetti. Nella riunione tenutasi oggi, presieduta dal dott. Minicuci, erano presenti il dott. Paolo Morisani per la parte pubblica e per le organizzazioni sindacali territoriali: il segretario generale Luciana Giordano e Adolfo Romeo per la CISL FP; Aurelio Guarnaccia per la UIL e Riccardo Barbucci per la CGIL. Per la RSU erano presenti il coord.re Domenico Fanti ed i componenti : Brilli, Comperatore, Foti, Gurnari, Brianti, Romeo, Scoglio, Festa, Fortugno, Cortese, Laface. Gli stessi evidenziano altresì, che l’approvazione del suddetto contratto è ancora più importante perché avvenuto nell’arco dell’anno di riferimento e in un momento in cui i tagli economici – a tutti i livelli – subiti dagli Enti Locali – non consentono alle amministrazioni neppure la costituzione del fondo: quindi è grazie alla virtuosità e all’equilibrio finanziario della Provincia Reggina il merito di aver messo in campo le “economie” necessarie alla contrattazione decentrata e all’incentivazione di tutto il personale con una progressione economica mensile con decorrenza 1° gennaio 2015, utile anche ai fini previdenziale”, concludono.