Reggio, si è tenuta ieri l’assemblea dei dipendenti in stato di agitazione dell’Hospice “Via delle Stelle”

hospiceSi è tenuta ieri pomeriggio  nella sede dell’Hospice “Via delle Stelle” a Reggio Calabria, l’assemblea dei dipendenti, in stato di agitazione ormai da giorni per protestare contro la mancata retribuzione degli stipendi dal decorso mese di agosto ad oggi. Per la FP CGIL era presente il Dirigente Sindacale Pino Delfino e per la CISL FP il Responsabile del Dipartimento Terzo Settore e Sanità Privata, Giovanni Tedesco. Oltre ai Dirigenti Sindacali delle due Sigle Confederali erano presenti i Rappresentanti Provinciali delle Sigle Autonome USB e SUL. Tutto il fronte sindacale unito in maniera compatta e determinato a risolvere una volta per tutte una situazione di incertezza e di instabilità finanziaria che si trascina ormai da troppo tempo. I lavoratori hanno manifestato tutto il loro disagio per le condizioni lavorative in cui sono costretti ad operare, basate su un traballante assetto retributivo, che induce gli stessi operatori ad adottare reazioni di protesta contro tutto e tutti ma mai senza perdere di vista la mission che sono chiamati ad assicurare: dare le massime cure ed il massimo conforto anche morale a quei pazienti che consapevolmente sanno di dover affrontare un viaggio senza ritorno. Missione professionale che impone la creazione di  un clima lavorativo sereno, scevro da stress e tensioni di ogni genere. Ma tutto questo sembra non interessare a nessuno. Sembra addirittura non interessare a molti dei componenti il C. d. A. della Fondazione, che come già precedentemente sottolineato vanta fra le sue fila rappresentanti del Consiglio Provinciale, del Consiglio Comunale nonché della Curia, dell’ASP, della lega tumori e dell’ordine dei medici, ai quali rivolgiamo ancora una volta un accorato appello perché assieme a tutte le Istituzioni e alle Forze Sociali coinvolte possano interagire con i competenti livelli decisionali affinché la Struttura venga tenuta nella dovuta e giusta considerazione,   prodigandosi tutti assieme per evitare di mettere a rischio il delicato e Benemerito servizio che offre ad una cittadinanza già troppo abbandonata a se stessa e vittima di un Sistema Sanitario deficitario e disorganizzato. La FP CGIL e la CISL FP hanno inviato in data odierna una richiesta di incontro urgente alla Commissione Straordinaria insediatasi, anche se ancora parzialmente,  presso l’ASP di Reggio Calabria, invitando la stessa ad attivare con la massima urgenza un tavolo tecnico con la partecipazione dei Rappresentanti del C. d. A. dell’ Hospice e precisando che lo stato di agitazione, che assumerà forme di protesta sempre più visibili ed incisive, indetto ieri dalle sigle sindacali presenti all’assemblea non terminerà fintanto che non saranno individuate le più idonee soluzioni alla vertenza in atto.