Reggio, Mimmo Martino replica al commissario Scura sulla sanità: “lo Stato c’è eccome, Amministrazione Comunale protagonista di una nuova stagione”

sanità“Nei giorni scorsi il commissario alla Sanità calabrese Massimo Scura ha affermato – ritengo con leggerezza – che a Reggio Calabria “lo Stato non esiste”. Forse si riferiva ad un passato caratterizzato da tante scelte errate quanto consapevolmente tendenti a favorire gruppi di potere e consorterie di “amici” a danno della stragrande maggioranza dei reggini”. Lo afferma in una nota il capogruppo del Centro Democratico Demetrio Martino.

“Oggi, grazie all’amministrazione Falcomatà – prosegue Martino – si registra una evidente inversione di tendenza, frutto di una rivoluzione culturale che sta interessando i vari aspetti della vita cittadina. Ciò sia per il buon lavoro svolto da una giunta  all’altezza dei gravosi impegni programmatici e delle emergenze quotidiane, sia per l’attività di una maggioranza consiliare che lavora affermando le proprie funzioni e competenze e che da subito ha cestinato antiche e deleterie consuetudini di vassallaggio acritico dell’esecutivo in cambio di eventuali prebende politico–elettorali. Tale nuovo corso è stato possibile sia per la nuova impostazione data dal sindaco Falcomatà che per l’attività svolta dalle commissioni consiliari che, con impegno quotidiano e nel rispetto del programma di governo, forniscono all’Ente la materia per attuare le riforme strutturali e la svolta culturale e politica di cui la nostra città necessita alla vigilia dell’importante appuntamento con le nuove funzioni metropolitane”.

Demetrio Martino

Demetrio Martino

“La maggioranza consiliare ha già dotato la città di importanti riforme anche in attuazione del vigente Statuto comunale fino ad “ieri” considerato alla stregua di un orpello, mentre oggi divenuto strumento vivo e palpitante grazie all’attuazione di alcuni istituti di partecipazione popolare, di essenziali riforme dell’apparato amministrativo e di importanti novità strutturali che concorreranno a dotare la città dei mezzi essenziali alla concretizzazione della volontà di avanzamento in una cornice di legalità e trasparenza, stella polare del percorso politico-amministrativo del centrosinistra. Pertanto mi rivolgo al  commissario Scura, come a tutti coloro che non credono nella forza di riscatto e di cambiamento della nostra città, dicendogli che a Reggio Calabria lo Stato esiste, e non solo nelle articolazioni ministeriali presenti, ma è palpabile nella realtà rappresentata dall’attuale amministrazione comunale, che coesa nelle sue scelte di progresso e in una impegnativa e onesta attività simbiotica tra esecutivo e maggioranza consiliare, sta dotando la città di forti basi strutturali, culturali e di legalità che renderanno Reggio Calabria sempre più all’altezza del ruolo metropolitano che la legge le ha assegnato” conclude Martino.