Reggio, il sindaco sulle intimidazioni agli amministratori locali: “sui territori è una guerra”

Palazzo San Giorgio, sede del Comune di Reggio Calabria, municipio“Il rapporto di Avviso Pubblico sulle intimidazioni agli amministratori locali disegna un quadro davvero preoccupante. È necessario intervenire con misure concrete che evitino di lasciare soli i Sindaci in trincea, soprattutto in territori difficili come quelli del Sud”. È quanto dichiara il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà commentando il rapporto sulle intimidazioni agli amministratori locali presentato oggi da Avviso Pubblico. “I dati indicano che ogni giorno un amministratore locale subisce un’intimidazione - ha aggiunto il Sindaco Falcomatà – con un aumento di episodi delittuosi del 3% rispetto all’anno precedente. Ed ovviamente è al Sud Italia che si registra la maggioranza delle intimidazioni. Incendi, lettere minatorie, aggressioni fisiche, spesso anche attraverso l’uso di armi ed esplosivi. La situazione ha ormai raggiunto i connotati di una vera emergenza e come tale necessita di un intervento deciso ed organico. Non bastano più i provvedimenti spot. Quella che si consuma su alcuni territori è una vera e propria guerra. Chiederò di affrontare la questione all’interno dell’Anci con l’obiettivo di presentare al Governo una proposta organica sul tema della sicurezza”.