Reggio, il sindaco ha incontrato gli abitanti di via Madonna di Fatima

palazzo san giorgioIl Comitato del Rione “via Madonna di Fatima”, ha avuto la possibilità d’incontrare, in modo assolutamente informale il Sindaco Falcomatà. L’occasione è servita per sollevare tutta una serie di problematiche che riguardano l’intera zona, sia dal punto di vista strutturale che di carattere amministrativo.
In modo schematico il Sindaco è stato informato della situazione strutturale di tutti gli edifici, partendo dal dato che, dalla consegna degli alloggi a oggi, non c’è stato nessun tipo di manutenzione da parte del Comune. Si sono rappresentate le gravi situazioni che riguardano le infiltrazioni di acqua piovana, sia a livello delle terrazze sia dei garage e le crepe pericolose che ormai sono presenti in tutti i cortili condominiali. Si è anche parlato delle gravi disfunzioni sui servizi, con particolare attenzione circa la rete fognaria e sia per l’acqua ad uso domestico. Oltre a ciò, si è citato la questione del servizio dell’Atam che non esiste nei giorni festivi e che diventa un vero e proprio impedimento, soprattutto per gli anziani ma anche per i giovani, a potersi spostare verso la città, il tutto aggravato dalla mancanza di un adeguato punto di ritrovo. Si ha avuto modo di parlare della situazione di abbandono che esiste nell’area interna alle due schiere dei palazzi; ma anche della poca attenzione verso l’esterno circa la pulizia della strada e dei marciapiedi. Infine al riguardo dei palazzi, si sono evidenziate anche le questioni connessi alle effettive agibilità, con particolare attenzione verso i garage oltre che per gli stessi appartamenti. Si è parlato anche su alcuni aspetti burocratici – amministrativi, legati sia ai canoni di locazione e sia alle vecchie e alle nuove possibili vendite degli alloggi. Al riguardo delle vendite, abbiamo detto che le modifiche apportate dall’attuale giunta sono positive, coerenti al dettato della Legge e manifestato anche l’incongruenza esistente circa la procedura di accatastamento che necessita una profonda rivisitazione. Ultimo punto che abbiamo indicato è Io stato di un rione che nei fatti è diventato un quartiere dormitorio dove si perde lo stesso concetto di convivenza e di aggregazione. Da qui abbiamo provato a chiedere la possibilità di avere o creare uno spazio che possa essere utilizzato da tutti. ”Chiaramente – dicono dal comitato- siamo consapevoli della presenza di altre questioni e proprio per questo abbiamo richiesto la presenza del Sindaco per rendersi conto delle situazioni e aprire una franca discussione con tutti i cittadini. La richiesta è stata accolta per cui invitiamo tutti il Giorno 16/11/2015 alle ore 15,00 presso il capolinea dell’Atam dove sarà presente il Sindaco Falcomatà”.