Reggio, il Kiwanis Reghion 2007 celebra al Cimitero di Condera la “Giornata del Rikordo dei bambini morti e mai nati”

Reghion_GiornataRikordo_1Anche quest’anno il Kiwanis Club Reghion 2007 non ha voluto mancare l’appuntamento con la Giornata del Rikordo dei Bambini morti e mai nati. Istituita nel 2011 e proseguita ogni anno per rivolgere un pensiero affettuoso ai bambini che non ci sono più, da parte di un’organizzazione che ha nella propria mission lo scopo di “servire i bambini del mondo”. Con questo spirito il Presidente del Club, Andrea Casile, affiancato dal Luogotenente Governatore della Divisione 13 Calabria, Domenico Castagnella, sabato 7 novembre, ha deposto una corona di fiori con la K del Kiwanis davanti alla “lapide dei bambini”, all’ingresso del vecchio Cimitero di Condera a Reggio Calabria, cui hanno preso parte il Presidente del KClub Bagnara, Natale Cutrupi, l’Immediato Past Presidente del Reghion, Anna Maria Reggio, il Segretario Fortunato Cicciù, il Past Presidente Raffaella Crucitti, i Consiglieri Cristina Palazzolo, Sabrina Martino, Silvia Biancolini e la socia Ilaria Citro. “Celebriamo oggi come consuetudine del Club la Giornata del RiKordo – ha affermato il Presidente del Reghion 2007, Andrea Casile – che vuole essere un modo simbolico sia per ricordare i bambini meno fortunati, che non hanno avuto il piacere di essere adulti, sia per sentirsi idealmente uniti con molte altre persone nel mondo, accomunate da un lutto che invece abitualmente isola: la morte di un bambino. Un particolare pensiero a tutti quei bambini migranti che nell’ultimo periodo, in mezzo a mille insidie, affrontano il cosidetto “viaggio della speranza” che non sempre si conclude, purtroppo, in modo positivo”. A seguire una breve, ma intensa, cerimonia religiosa, officiata dal Don Antonio Morabito della Parrocchia San Salvatore di Reggio Calabria, che si è conclusa con una preghiera e la benedizione per i piccoli defunti, che idealmente ha voluto raggiungere tutti i bambini del mondo precocemente scomparsi ed ai bambini mai nati.