Reggio: il direttore dell’U.S.R Calabria Diego Bouchè in città per complimentarsi con gli studenti del liceo da Vinci

Liceo-Scientifico-“Leonardo-da-Vinci”Mercoledì 2 dicembre, alle ore 10:00, presso l’Aula magna del liceo scientifico Leonardo da Vinci, il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Calabria, dott. Diego Bouchè, con motivo di orgoglio per la scuola calabrese, tiene ad essere presente all’incontro di presentazione degli esiti nazionali delle prove INVALSI 2015 in cui, gli studenti del da Vinci, nei risultati raggiunti sia in Italiano che in Matematica, si sono posizionati ben oltre la media nazionale, distacco che risulta, ulteriormente più evidente se si confrontano gli esiti del liceo reggino con le medie della Calabria e del sud e delle isole. L’incontro sarà occasione di condivisione delle innovazioni didattiche sperimentate, da anni, dal liceo in tutte le branche disciplinari. Nella circostanza, oltre il Dirigente Scolastico del liceo, prof.ssa Giuseppina Princi, e i docenti interni referenti dei percorsi innovativi attivati, interverranno, la dott.ssa Mirella Nappa, coordinatrice dell’Ambito territoriale della provincia di Reggio Calabria, il prof. Pasquale Catanoso, Magnifico Rettore dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, il dott. Pasquale Veneziano Presidente dell’Ordine dei Medici, il dott. Domenico Tromba, coordinatore scientifico del  percorso di biomedicina attivato al liceo,  il prof. Massimiliano Ferrara prorettore e professore di matematica e scienze economiche della Mediterranea, nonché coordinatore scientifico della sperimentazione nazionale “Sportelli didattici verticali di approfondimento disciplinare e valorizzazione delle eccellenze liceali”, promossa dal liceo, in sinergia con l’Università Mediterranea, il Prof. Giacomo Messina, direttore del Dipartimento dell’Informazione, delle Infrastrutture e dell’Energia Sostenibile (DIIES), il prof. Francesco Buccafurri, coordinatore del Corso di Laurea Magistrale Ingegneria Informatica e dei sistemi per le telecomunicazioni, il Prof. Nicola Moraci, direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile, dell’Energia dell’Ambiente e dei Materiali (DICEAM), il prof. Giuseppe Zimbalatti, direttore del Dipartimento di Agraria, il prof. Francesco Manganaro, direttore del  Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia. Tale sperimentazione che, di recente, ha visto la sottoscrizione di un importante protocollo, si prefigura come progetto pilota nazionale in tema di promozione di un innovativo percorso di continuità verticale tra liceo ed università che, per la prima volta, vede coinvolte le due Agenzie formative in interventi di monitoraggio/miglioramento delle competenze disciplinari degli studenti liceali, con il fine di contribuire alla formazione culturale ed alla maturazione personale, sociale e civica degli stessi. Dal mese di dicembre, è prevista, infatti, la progettazione, la programmazione e l’insegnamento di Moduli di Eccellenza/Approfondimento indirizzati agli studenti del Liceo che manifestino carenze apprenditive in ambito scientifico (matematica, fisica, informatica, chimica e biologia) o che vogliano seguire percorsi di eccellenza in ambito informatico–scientifico. Le lezioni saranno tenute da docenti, dottorandi, assegnisti di ricerca, borsisti, tutor dell’Università Mediterranea. Tutte le azioni di supporto didattico saranno funzionali al consolidamento e/o all’integrazione di conoscenze e competenze standard richieste agli studenti in uscita dal liceo.

“Essere ‘vincenti’ per noi significa provare a migliorarci sempre, dare ai nostri ragazzi l’orgoglio dell’appartenenza al loro liceo e alla loro città, aiutarli a sviluppare il loro senso critico e la loro autonomia di giudizio, metterli nelle condizioni di affrontare il mondo con la certezza che lo studio sia importante per essere liberi e autonomi. Far capire a tutti che nascere al Sud può essere una benedizione, non una condanna” – ha detto, Giuseppina Princi, Dirigente Scolastica del Liceo Scientifico reggino.