Reggio, i consiglieri di Forza Italia: “la situazione in ottica di sanità è O-Scura”

reggio consiglio comunale 22 ottobre (15)Quanto accaduto stamani in Consiglio Comunale è emblematico di una sanità regionale che non ha alcuna attenzione nei confronti della futura Città metropolitana. Si trattava di una Convocazione sollecitata dalla minoranza sin dai primi giorni della consiliatura, quale occasione fondamentale per poter confrontarsi su “proposte e prospettive” in ambito di sanità. Probabilmente, però, il significato non è stato inteso dal Commissario Scura, invitato ufficialmente per la seconda volta, che ha disertato l’incontro, non adducendo tra l’altro alcuna motivazione scritta. Il dott. Scura, come ben si ricorda, è stato nominato direttamente dal Governo, quale Commissario ad acta per l’attuazione del vigente piano di rientro.  Ad oggi, al netto dei proclami e spot di origine renziana, ben interpretati dall’amministrazione Falcomatà, e, a quanto pare, dal commissario stesso, nessun atto concreto è stato compiuto nei confronti del nostro ospedale, che auspichiamo si appresti a diventare ospedale metropolitano”, scrivono in una nota i consiglieri comunali di Forza Itali Caracciolo Mary, D’Ascoli Giuseppe, Dattola Luigi, Maiolino Tonino, Marino Demetrio, Matalone Antonino, Pizzimenti Antonio, Ripepi Massimo. “Le premesse, purtroppo, non lasciano presagire alcunché di positivo. Non è accettabile e condivisibile- proseguono- la scelta di rimandare il dibattito politico in merito al nostro ospedale per la mancata presenza di un Commissario che, nei fatti, sta mostrando tutta la propria poca considerazione non solo per il massimo consesso civico bensì  per l’intera cittadinanza Reggina. Ci chiediamo – aggiungono- come sia possibile che questa amministrazione Falcomatà permetta simili schiaffi nei confronti dei cittadini su tematiche di così grande rilievo, acconsentendo ad un ulteriore rinvio come se la Città avesse ancora tempo da perdere. Sarebbe stato sicuramente opportuno che il consiglio comunale si fosse svolto regolarmente producendo, per quanto di propria competenza, gli atti di indirizzo e le adeguate proposte. Dal canto nostro – concludono- continueremo a mostrare tutta l’attenzione possibile nei confronti delle problematiche della sanità Reggina, affinché il dibattito rimanga alto e non venga sopito dall’inerzia di chi ci governa”.