Reggio, giovedì iniziativa dal titolo: “da Casal di Principe a Reggio Calabria, un nuovo patto per la Rinascita”

palazzo campanellaFino al prossimo 13 dicembre è possibile visitare la mostra “La luce vince l’ombra-gli Uffizi a Casal di Principe”, curata da Antonio Natali, Fabrizio Vona e Marta Onali. L’esposizione è prodotta e organizzata da First Social Life e rappresenta il primo caso in Europa di start up culturale in un bene confiscato alla camorra, la villa di un boss, Egidio Coppola, è diventata un museo all’avanguardia. In collaborazione con l’amministrazione di Casal di Principe e con il Comitato don Peppe Diana, First Social Life ha realizzato il primo caso di “lobby etica” a sostegno del progetto R_Rinascita, cooperazione, fondazioni, imprese, insieme per dimostrare che al Sud è possibile vincere la sfida culturale di promozione della fiducia economica. A Reggio Calabria saranno presenti i protagonisti di questa avventura sociale vincente, disponibili a chiedere alle diverse realtà calabresi il sostegno per proseguire insieme il percorso di liberazione dalle mafie. ”La comunità calabrese è stanca di ‘ndrangheta e sopratutto non vuole più accettare l’economia del ricatto. In questi anni la magistratura, le forze dell’ordine, il mondo del lavoro, hanno operato per liberare la Calabria, associazioni e imprese perbene quotidianamente reagiscono al sistema clientelare dei clan. Da tempo siamo impegnati nella lotta alle mafie, ma al contempo siamo convinti che occorra voltare pagina e proibire i proclami vuoti delle dichiarazioni di circostanza: serve un nuovo patto sociale per la cultura e il lavoro, un accordo di produzione e di azione verso una nuova stagione di fiducia economica nei confronti delle comunità più impegnate. Reggio Calabria è un simbolo, come lo è Casal di Principe, per ragioni ovviamente molto simili, ma occorre andare più un profondità e recuperare insieme la radice di libertà e testardaggine tipica del popolo di Calabria, magari attraverso la cultura e la promozione della responsabilità sociale”, così i responsabili di First Social Life curatori del progetto complessivo, Giacinto Palladino e Alessandro de Lisi. Altro aspetto importante è l’impegno di oltre ottanta giovani casalesi “gli Ambasciatori e le Ambasciatrici della Rinascita”, che in questi mesi accolgono i visitatori e narrano da protagonisti la rivoluzione della reputazione che stanno costruendo. All’incontro pubblico di giovedì presso il consiglio regionale della Calabria, sala “Federica Monteleone”, saranno presenti Davide Grilletto, Presidente Arci Reggio Calabria, Romina Arena, Stop ‘ndrangheta, Giuseppe Toscano, Presidente Associazione Pro Pentedattilo, Tina Ascanelli, First Social Life / Calabria, con Antonella Caterino, Ambasciatrice della Rinascita, Marta Onali, curatrice (con Antonio Natali e Fabrizio Vona) dell’esposizione “La luce vince l’ombra – gli Uffizi a Casal di Principe” e Alessandro de Lisi, direttore cultura First Social Life / R_Rinascita. Condurrà gli interventi Giuseppe Toscano, giornalista de La Gazzetta del Sud. L’appuntamento calabrese di First Social Life / R_Rinascita è a cura di Irene Fontanella