Reggio, eletto Carlo Alberto Corica presidente della consulta provinciale degli studenti

PresidenteCpsSi è tenuta presso l’istituto reggino Mattia Preti-Frangipane di Reggio Calabria la prima riunione di insediamento della Consulta Provinciale degli studenti per l’anno scolastico 2015/2016, il parlamentino degli istituti medi superiori dell’intero comprensorio di Reggio Calabria.. L’assemblea composta dai rappresentanti eletti in tutti gli istituti della provincia di Reggio  Calabria alla presenza della prof.sa Maria Carmela Siclari  ha eletto con 44 preferenze Carlo Alberto Corica, rappresentante del liceo classico di Cittanova. Il neopresidente appartenente ai Giovani Democratici e alla Federazione degli Studenti ha dichiarato: “questo risultato è il frutto di un lavoro costante e genuino profuso negli anni, che oggi ci consente di guidare la massima assise democratica studentesca con spirito d’iniziativa e collaborazione, nel solo interesse degli studenti. Da subito attiveremo insieme alla federazione degli studenti una interlocuzione con i vari livelli istituzionali, per poter rilanciare il tema del diritto allo studio e dell’edilizia scolastica” prosegue il giovane presidente “ costruiremo un collegamento con il mondo dell’Università provando a contribuire con le nostre idee anche  ad una discussione franca con il governo nazionale, mi sento in dovere di ringraziare Alex Tripodi coordinatore regionale di Fds e tutti i rappresentanti che con me hanno condiviso un modello nuovo di impegno studentesco dentro la scuola”. Soddisfazione la esprime anche Francesco Danisi Segretario Provinciale dei Giovani Democratici: “con l’elezione del nuovo Presidente i giovani democratici hanno un importante punto di riferimento nel mondo della scuola a cui spetta un ruolo importante nella sfida dei diritti degli studenti”. Antonino Castorina Capogruppo del Pd a Palazzo San Giorgio si congratula con il nuovo presidente della consulta provinciale eletto ritenendo “importante che il suo ruolo sia di stimolo alle istituzioni nella sfida a difesa delle nuove generazioni”.