Reggio, controlli e perquisizioni nella locride: 4 denunciati e 2 segnalati

carabinieriNel corso dell’ultimo fine settimana sono continuate le attività di controllo del territorio svolte dai Carabinieri della Locride, attraverso le Compagnie di Locri, Bianco e Roccella Jonica, con il supporto dei colleghi dello Squadrone Eliportato Carabinieri di Vibo Valentia, nell’ambito del piano nazionale e transnazionale di contrasto alla criminalità denominato “focus ‘ndrangheta” e della pianificazione coordinata dei servizi realizzata sulla scorta delle politiche di controllo del territorio implementate sotto la direzione generale del Prefetto di Reggio Calabria, dottor Claudio Sammartino. A tal fine sono stati allestiti numerosi posti di controllo, sia nelle aree rurali che nelle periferie dei principali centri urbani, effettuati rastrellamenti ed eseguite numerose perquisizioni, domiciliari, personali e veicolari.

Durante i serrati controlli svolti:

-        i Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica hanno denunciato:

  1. .     F.F., 35enne originario di Gerace, sorpreso alla guida della propria autovettura con un tasso alcolemico oltre la soglia minima consentita;
  2. .     una donna romena di 44 anni residente a Monasterace, e un 49enne di Gioiosa Jonica, poiché è stata accertata, presso le rispettive abitazioni, la realizzazione di un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica mediante appositi cavi elettrici;
  3. .     U.P. 20enne di Placanica, trovato in possesso di un coltello a serramanico di genere vietato, rinvenuto all’interno dell’autovettura a lui in uso;

-          i Carabinieri della Compagnia di Locri hanno segnalato alla Prefettura di Reggio Calabria un 19enne di Siderno ed un 30enne di Ardore, quali assuntori di sostanze stupefacenti.