Reggio, Caracciolo: “5 per mille. Una fonte di opportunità”

5per1000 Sphera“Sarà presentata lunedì mattina una proposta, a mia firma, per incentivare e finanziare il settore dei servizi sociali. La mia proposta è strettamente improntata alla valorizzazione degli strumenti utili ad un miglioramento dell’attuale situazione economica della Città, quale potrebbe essere una campagna di sensibilizzazione per la destinazione del 5 per mille al nostro Comune da parte dei contribuenti residenti a Reggio Calabria, con conseguente trasparenza nella rendicontazione. In particolare, la legge prevede tra i soggetti beneficiari del 5 per mille insieme alle associazioni di volontariato, agli Istituti di ricerca e alle associazioni dilettantistiche sportive anche i Comuni di residenza solo per il sostegno alle attività sociali. È una somma molto importante con finalità sociale che non sostituisce l’8 per mille e non rappresenta soprattutto una tassa aggiuntiva, poiché, come è noto, nel caso in cui si sceglie di non destinare tali fondi a nessuno non si ha nessun risparmio, andando in quel caso le somme direttamente allo Stato”, scrive in una nota Mary Caracciolo, consigliere comunale di Forza Italia. “Per il nostro Comune, è una scelta che genera un’opportunità, come anche per gli altri Istituti e associazioni cui è destinata, che non deve essere sottaciuta ma al contrario deve essere divulgata mediante un’adeguata campagna di sensibilizzazione. Devolvendo -prosegue- al Comune il 5 per mille, si aiuta a recuperare almeno una parte di quei fondi necessari per aiutare le fasce più bisognose della popolazione che sono stati negli ultimi anni fortemente dimezzati da parte del Governo centrale, fra tutti il Fondo nazionale per le politiche sociali, che serviva proprio a questo scopo e che viene ripartito fra tutti i Comuni, è stato fortemente dimezzati. A titolo esemplificativo dell’importanza della portata di tali somme è possibile prendere a riferimento il 5 per mille 2013. 329 contribuenti hanno scelto di destinarlo al comune di  Reggio Calabria per una somma pari a € 7.902,70. Nella Capitale di Roma ben 10.444 contribuenti hanno fatto tale scelta per una cospicua somma pari a € 398.328,12, a Taranto per 1089 contribuenti si è avuta una somma pari a 24.333,90 euro, che potrà essere rinvestita a favore degli anziani, dei bambini, delle donne vittime di violenza, dei servizi sociali in generale.  Ritengo – aggiunge- che l’amministrazione attuale dovrebbe impegnare il proprio tempo alla ricerca di soluzioni opportune per il bene della nostra Città, volgendo un’attenzione particolare alle problematiche dei cittadini fuori dalle stanze di Palazzo San Giorgio. La mia proposta, in un’ottica sistematica dei mezzi che lo Stato ci mette a disposizione per il miglioramento della qualità di vita dei nostri cittadini, volge a un incentivo dell’utilizzo dello strumento del 5 per mille, cui deve conseguire la trasparente pubblicazione della modalità di spesa delle somme a favore delle fasce più deboli”, conclude.