Reggio: all’Università Mediterranea prima giornata di lavoro del progetto PIANOCAL

Oggi la prima delle due giornate di studio e confronto promosse dal Lastre-Laboratorio Integrato per l’area dello Stretto per lo sviluppo del territorio del Dipartimento PAU

IMG_5573I dottorandi del Dottorato di Ricerca in Urbanistica e gli studenti dell’ultimo anno di Corso della Laurea Magistrale in Architettura-Restauro (Classe LM4) hanno partecipato oggi, 11 novembre 2015, al Workshop intensivo I vincoli e i valori storici della Città Metropolitana di Reggio Calabria. La trasferibilità del progetto PIANOCAL, che li ha visti impegnati, presso l’Università Mediterranea, dipartimento PAU, per la prima delle due giornate di studio e confronto promosse dal Lastre-Laboratorio Integrato per l’area dello Stretto per lo sviluppo del territorio del Dipartimento PAU (responsabile scientifico prof. Concetta Fallanca), a conclusione del progetto PIANOCAL, cofinanziato nell’ambito del POR CALABRIA FESR 2007/2013.

Ad apertura della giornata, i docenti e i ricercatori afferenti al Lastre, organismo di ricerca partner PIANOCAL, hanno presentato ai partecipanti le innovazioni di processo maturate dal progetto e finalizzate ad una migliore definizione e condivisione dell’assetto del territorio e del suo uso sostenibile e compatibile con le esigenze culturali del contesto, per la realizzazione di modelli integrati che abbiano come obiettivi strategici la valorizzazione del patrimonio urbano storico.

IMG_5574I partecipanti hanno potuto, così, verificare la trasferibilità dell’approccio maturato dal progetto PIANOCAL alle proposte progettuali di valorizzazione dell’ex polveriera del quartiere Ciccarello la cui rigenerazione urbana si candida, oggi, a diventare uno dei progetti cardine per un più ampio piano di recupero e valorizzazione del patrimonio identitario nell’ottica di Reggio Calabria Città Metropolitana.

Divisi in tre gruppi, i partecipanti hanno ideato diverse proposte riconducibli a tre grandi tematiche: la rinaturalizzazione dell’area (individuazione della vegetazione di qualità e dei coni ottici verso la città, rafforzamento dei tracciati esistenti, creazione di nuovi percorsi, ecc.); la riconnessione con l’intorno (creazione di una accessibilità efficace con la rete infrastrutturale , il sistema ambientale e insediativo circostante, abbattimento barriere architettoniche, ecc.); la proposta di parco urbano (progetto di spazi dedicati alla rappresentazione teatrale, musicale, ecc., spazi d’acqua, circuiti pedonali e ciclabili, area fitness, progetto di uno spazio da destinare ad attività di sostegno per le funzioni genitoriali e della famiglia e di circuiti e aree gioco per i cani già ospitati nell’area, ecc.).

Ogni gruppo, a conclusione dell’intensa attività laboratoriale in aula e allo scopo di illustrare la propria proposta, ha ideato tre diversi elaborati di progetto – un masterplan generale, una visione della proposta e una messa a sistema degli elementi progettuali – oltre a numerosi approfondimenti grafici. I materiali prodotti saranno presentati nella giornata di domani, 12 novembre, al tavolo di confronto dei Partner PIANOCAL, nel corso del seminario Piattaforma collaborativa per la vincolistica e il territorio. L’iniziativa è parte integrante dell’evento “Benvenuti al PAU”.