Reggio, “Acqua alla spina” a 5 centesimi al litro: ecco la nuova casetta dell’acqua [FOTO e VIDEO]

La prima casetta dell’acqua potabile nel comune di Reggio: si è conclusa da poco la cerimonia inaugurale nel piazzale antistante il Brico Center del Viale Calabria, alla presenza delle autorità e di diversi cittadini

inaugurazione casetta dell'acqua  (5)È stata ufficialmente inaugurata poco fa la prima casetta dell’acqua potabile installata nel comune di Reggio. Presente nel piazzale antistante il Brico Center del Viale Calabria, dove già l’anno scorso aveva preso avvio l’ “Eco-Point” per il riciclo di bottiglie di plastica e lattine in cambio di buoni sconto per i clienti, la nuova installazione offre alla città “Acqua alla spina”, naturale, fredda e gasata. Un distributore automatico, dunque, a “km 0”, che va ad incidere sul risparmio economico per il cittadino e sulla salvaguardia dell’ambiente: in entrambi questi casi, infatti, si migliora la qualità ambientale in quanto la casetta dell’acqua permette la diminuzione dell’utilizzo della plastica e delle immissioni di C02 nell’atmosfera, e si va a gravare meno nelle spese dato che un litro d’acqua erogato costa 0,05 centesimi.

inaugurazione casetta dell'acqua  (3)Un progetto promosso dall’azienda Multiice, che si occupa del settore acqua da circa 10 anni, come ci spiega un amministratore, Tonino Serranò: “Questa casetta è collegata alla rete idrica comunale – dice – viene microfiltrata, così da ricavare un’acqua oligominerale, sicura al 100%, analizzata con tanto di analisi chimiche e batteriologiche riportate sull’esterno della casetta. Ogni litro di acqua erogata è una bottiglia in meno che viene prodotta dagli stabilimenti industriali”.

Grande partecipazione all’iniziativa è stata mostrata anche dall’amministrazione provinciale e comunale; presenti stamane alla cerimonia inaugurale, infatti, anche l’assessore provinciale Eduardo Lamberti-Castronuovo ed il Sindaco Giuseppe Falcomatà, il quale, come da lui stesso dichiarato alla stampa, condivide in pieno il progetto, “andando presto a sperimentare, da parte del Comune, un’altra iniziativa di apporto dell’acqua in tre punti nevralgici: il Lido Comunale, il Cedir ed il Ponte della Libertà”.

inaugurazione casetta dell'acqua  (13)Raggiunto telefonicamente dai microfoni di Strettoweb, anche l’assessore comunale allo Sport, Nino Zimbalatti, che ha fortemente sostenuto l’installazione della casetta dell’acqua: “mi sono sentito direttamente con l’azienda privata cittadina che la sta promuovendo – ha affermato – si porta qualcosa di utile per la città con cui confrontarci, un ritorno di natura economica, ma soprattutto in termini di impatto ambientale”.

A seguito del tradizionale taglio del nastro, le autorità ed i cittadini presenti hanno potuto assaggiare per la prima volta l’ “acqua alla spina”, che si ricordi, “è controllata e purificata dalle sostanze indesiderate quali sapori sgradevoli, i batteri, i residui organici e inorganici che possono infiltrarsi nelle fonti da cui attingono gli acquedotti”.