Reggio, a Sambatello ha preso il via la “Settimana del nostro Vino” [FOTO]

Reggio, domani in programma un convegno sul turismo rurale

Settimana del nostro Vino (1)Con l’inaugurazione della “Mostra documentaria” e con l’avvio dei laboratori didattici ha ufficialmente preso il via la quinta edizione della “Settimana del nostro Vino”, evento promosso a Reggio Calabria dal Centro Studi “Colocrisi”. Al consueto taglio del nastro, svoltosi presso il Salone Municipale di Sambatello, assieme ai giovani del “Telecentro” ed al project manager Matteo Gangemi, hanno partecipato gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Lazzarino” di Gallico, Scuola Primaria plesso di Sambatello, accompagnati dalle insegnanti Francesca Barillà e Gisella Porcino che hanno portato i saluti del dirigente scolastico Antonio Rosario Princi. I giovanissimi allievi della scuola hanno, dapprima, visitato la mostra sulla storia e le tradizioni vitivinicole del territorio con ampio spazio alla “via dei palmenti” e, subito dopo, hanno partecipato ai laboratori manuali realizzando degli artistici grappoli di uva. I laboratori proseguiranno nei prossimi giorni con la partecipazione di alcune classi del Liceo Artistico “Preti-Frangipane”.
Le iniziative della “Settimana del nostro Vino” proseguiranno domani, mercoledì 11 novembre alle ore 16 presso i locali della Biblioteca Municipale di Sambatello, con il convegno “Agriturismo e turismo rurale come fattore di sviluppo del territorio della zona nord di Reggio”. Interverranno, tra gli altri, Francesco Saccà, presidente Coldiretti Calabria, Maria Luisa Barillà, operatrice olistica trainer, Giuseppe Giordano, già consigliere regionale, e Francesco Gangemi, consigliere comunale. L’edizione 2015 dell’evento, in programma fino al prossimo 15 novembre e incentrata sul tema dell’agricoltura sociale, è organizzata in collaborazione con la Coldiretti, con la Parrocchia Santa Maria delle Grazie di Sambatello e con il Coordinamento delle Associazioni d’Arma di Reggio Calabria. In più, per la prima volta, oltre ai Patrocini di Comune, Provincia e Regione, l’evento è inglobato nel Progetto “Telecentro”, il “Centro di Aggregazione Giovanile Pluriservizio” promosso dal “Colocrisi” nell’ambito del Piano Azione Coesione “Giovani no profit” con il finanziamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile.