Reggio, 23enne arrestato per furto

arresti-manetteNell’ambito dei servizi di controllo del territorio predisposti dal Questore di Reggio Calabria, personale della Polizia di Stato del Commissariato di Villa San Giovanni, con il coordinamento della Squadra Mobile, ha tratto in arresto, nella giornata di ieri, AMATO Andrea, classe ‘92, domiciliato in Arghilla’ Nord, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Reggio Calabria – Sezione G.I.P per il reato di furto. L’emissione del provvedimento cautelare da parte dell’A.G. è scaturita dalle indagini connesse ad un furto in appartamento perpetrato da ignoti, lo scorso settembre, ai danni di una famiglia residente in Villa San Giovanni. Nella circostanza, ignoti malviventi, approfittando dell’assenza temporanea dei componenti del nucleo familiare recatisi al funerale di un congiunto, si erano  introdotti all’interno dell’abitazione previa forzatura della porta d’ingresso, impossessandosi di documenti, di denaro, di effetti personali e dei bancomat di cui uno con relativo codice pin. Il bancomat veniva quindi utilizzato per effettuare dei prelievi di contanti presso istituti di credito di Reggio Calabria. Dalla visione delle registrazioni del circuito di videosorveglianza di detti istituti, emergeva che i prelievi erano stati effettuati da un giovane, identificato successivamente per il predetto AMATO che, nonostante la sua giovane età, annovera già precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio. L’A.G., concordando pienamente con le risultanze dell’attività investigativa, ha emanato a carico del giovane un provvedimento di applicazione della misura degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, immediatamente eseguita dagli operatori di Polizia.