Reggina, guarda chi si rivede. A Scordia ancora avversario Giorgio Corona

Dopo il 30 Maggio ancora Giorgio Corona in campo contro la Reggina

LaPresse/Francesco Saya

LaPresse/Francesco Saya

25 Gennaio 2015, Stadio San Filippo siamo al minuto 64′ e il Messina va in rete per la terza volta, ha segnato Giorgio Corona. Sono passati 10 mesi da quel 4-1, sempre lui, sempre il capitano a condannare la Reggina. Corona adesso non è più a godersi il primo posto del Messina, a 41 anni ha accettato la Serie D e il Città di Scordia ha colto subito l’occasione. Oggi alle 14:30 tornerà ad affrontare quella Reggina che ha battuto per ben due volte grazie alle sue reti, una con la maglia del Catania ed era addirittura serie A.

Ma per i reggini il ricordo non si ferma solamente al quel 25 Gennaio, anzi va oltre. Come non ricordare il 30 Maggio 2015. Il Messina di Corona affonda sotto i colpi della Reggina, peloritani in serie D e amaranto in festa per l’ennesimo derby decisivo vinto. Intanto la storia ha ribaltato tutto, la Reggina si ritrova in D con una nuova società e un nuovo nome mentre il Messina lotta per la promozione in serie B. Ritrovare Giorgio Corona farà un certo effetto, alla faccia della carta d’identità.