Omicidio Cocò: respinto il ricorso dei due uomini accusati

cocò campolongo 22E’ stato respinto il ricorso contro l’ordinanza di custodia cautelare per i due uomini accusati dell’omicidio del piccolo Cocò Campolongo, il bambino di tre anni ucciso e bruciato in auto il 16 gennaio 2014, a Cassano allo Ionio, insieme al nonno Giuseppe Iannicelli (52) e alla compagna marocchina di questi Ibtissam Touss (27). Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Cosenza il piccolo è stato ucciso perchè era sempre in compagnia del nonno e faceva da ”scudo umano”, per dissuadere malintenzionati dal colpirlo.