Messina, venerdì 27 conferenza/dibattito su “Cannabis: legalizzazione o proibizionismo?”

Il prossimo venerdì alle ore 9:30 presso l’aula magna 1 del Dipartimento di Economia dell’Università di Messina si terrà la conferenza/dibattito che approfondirà la questione legata alla cannabis e alla sua possibile legalizzazione

cannabis messinaSpesso, non solo tra gli strati più giovani della popolazione, ci si ritrova a discutere l’argomento “Cannabis” e la sua possibile legalizzazione. La centralità del discorso si qualifica nell’appurare la necessità di attuare ciò, secondo il parere dei sostenitori, per due corposi motivi: il primo è quello che riguarda la legalizzazione della pianta angiosperma della famiglia delle Cannabaceae a scopo terapeutico, dal momento che è stata universalmente condivisa dagli studi la loro efficacia farmacologica e, secondo la Fondazione Veronesi, tantissime sono le ricerche sulla capacità antidepressiva, anticonvulsivante, antispasmodica, antitumorale e stimolante l’appetito dei cannabinoidi; il secondo, invece, riguarda la legalizzazione della Cannabis in un’ottica di prevenzione del mercato nero e delle infiltrazioni mafiose che, al momento in Italia, gestiscono un business di oltre 60 miliardi di euro annui.

Alla luce di ciò, e nello sviluppo di queste tematiche, si colloca la conferenza/dibattito prevista per il prossimo venerdì a Messina, dal titolo “Cannabis: legalizzazione o proibizionismo?“. Essa, svolgendosi all’interno dell’aula magna 1 del Dipartimento di Economia, ha a cuore di vedere coinvolto un pubblico eterogeneo che possa interrogarsi insieme su quali siano gli effetti e i benefici della pianta, soprattutto dopo un secolo di politiche proibizionistiche. Essa si propone anche di essere soccorritrice nel fare luce su alcuni luoghi comuni che avvolgono la questione: difatti, secondo diversi studi, l’arretratezza dell’Italia nella posizione assunta nei confronti dell’utilizzo della Cannabis, anche a scopi terapeutici, si spiega con una motivazione di tipo culturale legata alla percezione dell’utilizzo di tale sostanza.

liberamente messinaAlla conferenza organizzata da “LiberaMente“, giovane associazione impegnata nel sociale e in attività di approfondimento non solo a livello cittadino, in collaborazione con l’associazione “Agorà – Circolo Ricreativo” e con la Consulta Provinciale degli Studenti (C.P.S.), e moderata dal giornalista Maurizio Licordariinterverranno il Prof. Piero David, autore di “Droghe leggere: la legalizzazione è un buon affare”, il Dott. Marcello La Rosa, criminologo ed esperto di mafie, autore de “Il fenomeno mafioso – il caso Messina” e Fabrizio Calapai, segretario Ass. Centro StudiPHARMA.CA“. Un’occasione per tutti per saperne di più e riflettere sul tema, molto “caro” in questo momento allo Stato italiano.