Messina, topi alla Casa di Vincenzo. L’assessore Santisi precisa: “gli ospiti torneranno nella struttura dopo la disinfestazione”

Allo stesso tempo l’Amministrazione punta a realizzare nel plesso dei piccoli interventi infrastrutturali, “approfittando” della pausa forzata

nina santisi2L’assessore alle Politiche Sociali, Nina Santisi, è intervenuta con una nota in merito alla struttura comunale destinata all’accoglienza per i senza fissa dimora: “Gli ospiti della ”Casa di Vincenzo” sono stati temporaneamente trasferiti all’ex scuola Dina e Clarenza, struttura accogliente, nella quale lo stesso ente gestore continua intanto a portare avanti il servizio per i senza fissa dimora. Una struttura di accoglienza come la Casa di Vincenzo, ha bisogno di ordinarie e periodiche disinfestazioni contro parassiti che si nascondono nei bagagli (valigie, zaini, borse degli ospiti). Il trasferimento temporaneo degli ospiti, oltre che consentire la disinfestazione, servirà anche a realizzare piccoli lavori strutturali che miglioreranno l’accoglienza dei locali. Al termine dei lavori e della disinfestazione, a carico dell’Amministrazione comunale, gli ospiti torneranno ad essere accolti nella Casa di Vincenzo, struttura che rappresenta per l’Amministrazione un servizio essenziale per le persone più fragili della nostra città. Speriamo – ha concluso l’assessore Santisi -  con questa precisazione di avere chiarito la questione”.