Messina, stazione di Camaro: Cacciotto denuncia la presenza di sostanze cancerogene [FOTO]

L’esponente circoscrizionale chiede un intervento urgente dell’autorità pubblica per bonificare l’ambiente e riqualificare il tratto

materiale cancerogeno camaroCon una segnalazione urgente ai vertici di Rfi, all’Amministrazione comunale e all’Assessorato regionale ai trasporti, Alessandro Cacciotto – consigliere della Terza Circoscrizione – ha voluto denunziare lo stato di profondo degrado della dismessa stazione ferroviaria di Camaro. Questa, a 14 anni dall’abbandono, è ancora preda dell’incuria, laddove i progetti di conversione ispirati al rispetto dell’ambiente – la cosiddetta “greenways” volta a realizzare un’area ciclabile o pedonale nel sito – sono rimasti lettera morta.

A nulla sono valse le sollecitazioni istituzionali, se è vero com’è vero che la situazione è addirittura peggiorata. “Da alcuni mesi – nota Cacciotto –  R.F.I. ha iniziato a rimuovere sia alcuni binari ma, soprattutto, si registra l’accatastamento delle traverse in legno che poggiano sui binari e che addirittura sembrerebbero essere state direttamente portate da Gesso – Messina e depositate nella ex area di stazione a Camaro. Come è noto, le traverse in legno sono imbevute di catrame e di altro materiale dichiarato dagli addetti ai lavori cancerogeno; additivi e sostanze che avevano il compito di conservare il legno”. L’olezzo pesante funesta l’area, un’are dove soltanto pochi anni addietro un gigantesco incendiò divampò rovinosamente. “Le abitazioni che letteralmente costeggiano il muretto di contenimento dei binari della ex stazione, sono in una situazione di perfetto isolamento. Solo dei gradini pericolanti permettono di raggiungere le case; assolutamente impossibile che un mezzo di P.S. possa introdursi fino alle abitazioni.  Insomma una situazione di assoluto pericolo e disagio. Sono molti gli anziani che vivono in prossimità dei binari e si registra la presenza anche di invalidi” continua Cacciotto.

Da qui la richiesta dell’esponente circoscrizionale di effettuare gli interventi di bonifica del territorio e di procedere ad una celere riqualificazione.