Messina, soltanto segnalazioni: la Digos al La Farina non ha denunciato nessuno. Gli studenti non arretrano: l’occupazione si farà

Su internet serpeggia la volontà dei liceali di procedere sulla strada battuta in assemblea. Scettica la dirigente scolastica, convinta che si sia perso troppo tempo durante l’anno

scuola la farinaLa Polizia di Stato, nel pomeriggio di ieri, ha precisato che l’intervento eseguito presso i locali dell’Istituto La Farina ha portato ad una serie di segnalazioni, senza alcuna denuncia ad esse correlata. Si è proceduto, cioè, soltanto all’identificazione dei soggetti promotori dell’occupazione del liceo. Intanto gli studenti non sembrano intenzionati a fare un passo indietro, laddove sui social network serpeggia ancora l’idea d’imbastire l’occupazione come “momento di crescita collettiva per le coscienze politiche” del mondo giovanile. Una visione che non persuade la dirigente scolastica, convinta – dopo le innumerevoli allerte meteo e la crisi idrica che si è abbattuta sulla città – che non si possa concedere un’ulteriore sospensione delle attività didattiche, vieppiù considerando il calendario. L’occupazione cadrebbe, come sempre, a ridosso del Natale. Un espediente per qualche giorno di festa in più?