Messina, scandalo Gettonopoli: Le Donne contro la Regione, insensata la richiesta di restituzione

Il segretario generale del Comune difende a sorpresa i consiglieri e attacca Palermo: da loro poca trasparenza

antonio le donneDopo Emilia Barrile, anche il segretario generale del Comune – Antonio Le Donne – contesta la scelta della Regione di chiedere l’eventuale restituzione dei gettoni indebitamente assegnati ai consiglieri comunali. Questi, in una nota, ha evidenziato come da Palermo non siano mai giunti chiarimenti sul regolamento, né siano state offerte delucidazioni sui nodi interpretativi della legislazione: un atteggiamento che sulla “effettiva partecipazione” si è protratto praticamente sino ai giorni nostri, senza che sia stata fornita a Palazzo Zanca neppure una circolare esplicativa. Da qui la constatazione sulla richiesta insensata, “salvo che, come prevede l’ordinamento la buona fede del secondo non sia carpita dal percettore che abbia agito in violazione del codice penale“.