Messina, mensa dei poveri: “Anch’io sindrome di Down” s’impegna nel volontariato

Presso la realtà di Sant’Antonio i ragazzi hanno potuto offrire la propria collaborazione, diventando protagonisti di un momento di condivisione all’insegna della carità

OLYMPUS DIGITAL CAMERA“Anch’io  Volontario”  è un progetto grazie al quale i ragazzi dell’Associazione Onlus  “Anch’io Sindrome di Down”  diventano  loro stessi protagonisti di un servizio di volontariato. Preparare e servire pasti alla mensa dei poveri dell’Istituto Sant’Antonio di Messina è una nuova e significativa tappa del progetto. Afferma il presidente Francesco Venuti: “La nostra realtà non intende svolgere ruoli terapeutici ma, con grande impegno e sensibilità, operiamo un percorso di integrazione sociale e di crescita, sollecitando l’abbattimento  delle barriere dettate dai pregiudizi. È proprio pensando a tale percorso di crescita che è stato ideato e portato avanti il progetto, con la consapevolezza che anche i ragazzi con Trisomia 21 possano sviluppare un progetto di vita spirituale e materiale per impegnarsi su vari fronti della carità. Da qui  un’attenzione particolare al campo educativo e alle nuove e vecchie povertà”, conclude il presidente dell’associazione.