Messina, la FAI Antiracket nazionale palude il lavoro delle forze dell’ordine

fai antiracketIl presidente della FAI Antiracket nazionale Giuseppe SCANDURRA, unitamente alla FAI Antiracket Milazzo (presidente Francesco Arcadi), alla FAI Antiracket Terme Vigliatore (presidente Salvatore Barresi) ed agli imprenditori del movimento Antiracket di Barcellona Pozzo di Gotto (rappresentati da Stefano Vento) plaudono riconoscenti “alla brillante operazione portata a termine dai Carabinieri del ROS di Messina e della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto, sotto la direzione della DDA di Messina, che, a seguito di sistematiche e minuziose indagini, hanno fatto luce, in particolare, su una serie di gravi atti criminosi accaduti in questi ultimi anni nel nostro territorio. Un doveroso ringraziamento anche ai Carabinieri della Compagnia di Milazzo che hanno svolto le prime indagini subito dopo l’attentato incendiario che distrusse, a Dicembre scorso, la nave “EOLO D’ORO” della Navisal. Alla luce di questo ennesimo, ulteriore successo nella lotta contro la criminalità organizzata, che conferma la presenza e l’impegno dello Stato, si coglie ancora una volta l’occasione per rinnovare agli imprenditori vittime di estorsione l’invito a denunciare senza alcun timore”.