Messina, il Cas nel mirino dell’Ance: va commissariato

L’assenza di fondi, secondo i costruttori, sarebbe imbarazzante: a fronte di 28 milioni di euro fatturati, ad oggi sono stati versati appena 4 milioni dal Consorzio

consorzio autostrade siciliane (1)Non bastavano le indagini della Procura, condotte dal sostituto Sebastiano Ardita. Non bastavano le dimissioni fantasma, ventilate ma non ratificate dal direttore dei lavori al lotto 6-7 Angelo Puccia. Adesso sul Consorzio Autostrade Siciliane è arrivata l’ennesima tegola: la richiesta di commissariamento presentata dall’Ance. I costruttori hanno manifestato perplessità e scetticismo in merito agli appalti per il completamento della Siracusa-Gela, laddove su 28 milioni di euro fatturati, il Cas ne ha pagati appena 4,2, impegnandosi a sostenere un’analoga spesa nel breve periodo. Da qui la richiesta, presentata all’attenzione dell’Esecutivo, di commissariare l’ente per manifesta incapacità gestionale.