Messina, emergenza idrica: non è ancora finita. Brutti segnali da Calatabiano

La montagna registra uno smottamento attivo ed il bypass a Forza d’Agrò non è stato ultimato

AMAM_foto_Com.1_28-1015_Calatabiano_I_lavori_in_corsoL’emergenza idrica a Messina non è ancora finita. Non soltanto, infatti, alcune zone della città soffrono una distribuzione del tutto precaria, ma la situazione di Calatabiano desta preoccupazione: le incessanti piogge che si stanno abbattendo sul comune etneo rappresentano una minaccia concreta per i messinesi, poiché l’ombra sinistra degli smottamenti resta ancora dietro l’angolo. Dalla partecipata comunale fanno sapere di aver notato i movimenti di una frana attiva su cui ancora le autorità preposte non sono intervenute. In tal senso gli 800 litri d’acqua al secondo distribuiti attualmente da Fiumefreddo dimostrano che l’Amam è riuscita a superare l’impasse iniziale, ma non escludono che nuove criticità possano insorgere nel breve e nel medio periodo. Il bypass di collegamento all’altezza di Forza d’Agrò non è stato ripristinato: così la situazione rimane incerta.