Messina, chiudeva il bus e la violentava: scatta il rinvio a giudizio

L’uomo di 37 anni è accusato di violenza sessuale. La vittima, da poco 20enne, sarebbe stata sottoposta a diversi stupri nell’arco di 7 mesi

stuproAveva appena vent’anni eppure il suo viso giovane non l’ha salvaguardata dalla becera violenza. Lei, la vittima, viaggiava sempre sullo stesso autobus, beneficiando del trasporto pubblico e rimanendo l’ultima a scendere dalla vettura. Lui, il conducente, adesso incriminato per violenza sessuale, secondo le tesi dell’accusa serrava le porte e la violentava, dopo aver accostato il mezzo in una zona invisibile agli occhi indiscreti. L’atto sarebbe stato ripetuto nel tempo, per quasi sette mesi, da settembre del 2012 a marzo del 2013. Ora per il 37enne è scattato il rinvio a giudizio, deliberato dal gup di Patti: gli abusi si sarebbero verificati fra Patti e Sant’Agata di Militello.