Messina-Catania, sale la febbre-derby: raggiunta quota 13000

A Messina le temperature sono in drastico aumento a causa della “febbre da derby”: i biglietti venduti sono già a quota 13000

messina reggina coreografiaPrima il video virale degli ultras messinesi in giro per la città per la causa “In 20000 al San Filippo“; poi, il quarantunesimo anniversario dei “Fedelissimi“, storico gruppo sostenitore del Messina calcio. Oggi, la febbre aumenta e non sembra arrestarsi: i biglietti venduti sono già saliti a quota 12308, numero lontano, certo, dai 37582 paganti nella sfida del 2002 contro il Milan, ma lo spirito è il medesimo: nonostante il numero non sia equiparabile, l’ardore con cui gli spettatori parteciperanno al derby festivo Messina-Catania è del tutto paragonabile. Anche negli spogliatoi cresce l’adrenalina, dopo un’intensa settimana di lavoro e di preparazione alla partita. Dario Barraco, esterno offensivo giallo-rosso, racconta della carica che l’idea di questa sfida genera tra i giocatori, ma non nasconde la pressione arrecata dalla consistenza del confronto. Il giocatore ha mostrato quanto sia rincuorante il supporto dei tifosi, e garantisce il massimo per l’incontro di domenica. Nonostante si sia disputato un terzo del campionato, questa gara potrebbe rivelarsi un’occasione da non perdere: ma Barraco non lascia spazio a timori e non crede che questo risultato possa stravolgere la mentalità con cui il Messina sta affrontando la principiata sessione calcistica.