Messina, approvato il bilancio di previsione a Palazzo dei Leoni: nessun margine per spese straordinarie

La Città Metropolitana di Messina ha vagliato il previsionale dell’anno corrente, stringendo la cinghia e programmando le spese al centesimo

provincia regionale messinaLa Città Metropolitana di Messina, nel pomeriggio di oggi,  ha approvato il bilancio di previsione 2015 nonostante il versamento nelle casse dello Stato di ben 8.562.113,11 euro richiesti quale contributo al contenimento della spesa pubblica.

L’approvazione è stata possibile grazie alla legge che ha consentito la deroga all’obbligo di chiusura di bilanci triennali dando così la possibilità di approvare un bilancio preventivo solo per l’anno 2015; infatti, per il 2016 e il 2017 il versamento richiesto dalla legge di stabilità 2015 ammonta a ben 17 e 25 milioni di euro il che porterebbe l’Ente in dissesto, salva possibilità di riduzione nella legge di stabilità 2016 attualmente in gestazione.

Il bilancio 2015, quindi, è stato chiuso in pareggio ma con margini ristrettissimi, tali da non consentire spese straordinarie qualora se ne presenti la necessità.