Messina, all’Istituto “Enzo Drago” si avvia il progetto di educazione alla sicurezza stradale ”Vediamoci chiaro”

Prenderà il via domani, martedì 24, alle ore 9.30, nella  scuola secondaria di 1° grado “E. Drago”, il progetto “Vediamoci chiaro”, nell’ambito del programma di Educazione Stradale curato da molti  anni dal Corpo di Polizia Municipale, con la collaborazione dell’ASP di Messina, nel solco della tradizionale collaborazione con enti ed istituzioni della nostra città.

polizia municipale messinaVediamoci chiaro” nasce a seguito della stipula del protocollo interistituzionale, con validità triennale, siglato dal Comandante del Corpo di Polizia Municipale, Calogero Ferlisi e dal direttore del dipartimento della Prevenzione dell’Azienda Provinciale di Messina e responsabile delle Linee Progettuali del Piano Sanitario di Prevenzione nell’ASP, Giovanni Puglisi, nella consapevolezza che gli interventi di Educazione alla Sicurezza Stradale, per la loro complessità ed articolazione, richiedono metodologie di approccio integrate e multidisciplinari, nonché strumenti operativi validati nella loro efficacia.

segnaletica_stradaleLa scuola, infatti, rappresenta un luogo di confronto imprescindibile per qualunque serio e reale programma che voglia conseguire un vasto e positivo impatto sulla salute dei cittadini e che, più di qualsiasi altra istituzione, può stimolare a vivere in modo più sano, soddisfacente e produttivo, contribuendo a fare acquisire le conoscenze e le abilità necessarie ad evitare comportamenti a rischio. Tali interventi, inoltre, se adeguatamente condotti, specie in ambito scolastico, hanno dimostrato efficacia nell’indirizzare conoscenze e modificare comportamenti verso un corretto stile di vita. Nella prima fase del progetto si approfondirà l’errata percezione del rischio e della propria vulnerabilità in relazione all’uso ed abuso di sostanze che alterano lo stato psicofisico, come alcool, droghe e farmaci. Gli incontri, cui relatore sarà Santina Calarco del Dipartimento Prevenzione, coinvolgeranno sedici istituti scolastici di 1° e 2° grado di Messina, per un totale di circa 60 classi, con il supporto di innovativi dispositivi tecnologici.