Messina, Alibrandi scala la Cisl: a lui l’incarico di segretario della Fim Sicilia

Le prime parole del messinese rappresentano la cartina di tornasole del suo impegno: “rimettere le vertenze siciliane al centro dei tavoli”

alibrandi elettoAntonino Alibrandi, 39 anni, messinese, è il nuovo segretario generale della Fim Cisl Sicilia, la Federazione dei Metalmeccanici. Il giovane segretario messinese è stato eletto ieri pomeriggio al termine del Consiglio Generale della Federazione che si è tenuto a Palermo alla presenza del segretario nazionale della Fim Cisl Marco Bentivogli, del componente la segreteria nazionale Ferdinando Uliano e del segretario generale della Cisl Sicilia Mimmo Milazzo.

Alibrandi succede a Totò Picciurro che ha lasciato l’incarico per raggiunti limiti di età. Alibrandi, già segretario generale della Fim Cisl Messina dal 19 giugno 2008, era componente della segreteria regionale. Alibrandi continuerà a mantenere l’incarico di segretario provinciale della Fim Cisl Messina. L’elezione di Alibrandi si inserisce nella linea della Fim Cisl e della Cisl nazionale per il ringiovanimento della classe dirigente del sindacato.

«Ci aspetta un compito arduo – ha detto Alibrandi dopo la sua elezione – intanto la priorità sarà quella di rimettere al centro dei tavoli nazionale e regionale tutte le vertenze siciliane. Penso alla Fiat di Termini Imerese, alla grave crisi dei Petrolchimici siciliani e anche all’industria siderurgia a Giammoro e Catania dove si deve lavorare anche per garantire continuità occupazionale e produttiva alla St Microelectronics. L’obiettivo è rendere il territorio siciliano attrattivo per nuovi investimenti e insediamenti industriali attraverso interventi infrastrutturali che contribuiscano a frenare la desertificazione industriale che da anni vive la Sicilia».