Luca Abete all’UniCal: arriva il Tour #NonCiFermaNessuno

L’inviato di Striscia la Notizia il 2 dicembre è ospite dell’Università di Cosenza. L’evento si terrà al Teatro Piccolo, in cui Luca Abete incontrerà gli studenti. L’obiettivo dell’iniziativa è spronare i ragazzi a non abbattersi e donare pacchi di pasta al Banco Alimentare

Luca AbeteLa seconda Edizione del Tour #NonCiFermaNessuno con Luca Abete (Striscia la notizia) arriva il 2 dicembre all’Università di Cosenza. Tutta l’università sarà coinvolta in questo importante tour nazionale che nasce con l’intenzione di offrire ai giovani opportunità lavorative e creare una community dell’ottimismo, con un’importante finalità benefica. L’incontro di Luca Abete con gli studenti dell’università si terrà alle ore 12 nel Teatro Piccolo Unical. Il progetto è stato ideato dallo stesso Abete, e dopo il successo della scorsa edizione, che ha visto la partecipazione di più di 20mila studenti nelle varie università d’Italia, a un anno di distanza tocca di nuovo la città di Cosenza con un obiettivo molto importante: ricercare “donatori di entusiasmo” e coinvolgere tantissimi studenti per una speciale finalità benefica. Il meccanismo è semplice: per ogni selfie sorridente ispirato all’hashtag #NonCiFermaNessuno inviato attraverso l’app ufficiale sul sito www.noncifermanessuno.net verranno donati pacchi di pasta al Banco Alimentare, grazie alla collaborazione di Pasta Antonio Amato e Pasta Lori. Già più di 5000 i contributi raccolti nelle precedenti tappe e più di 1000 app scaricate, che dimostrano la grande partecipazione degli studenti e la bontà dell’iniziativa. “Sono molto felice di tornare a Cosenza, città che ci ha ospitato già lo scorso anno con grande entusiasmo” ha commentato Luca Abete. “Racconterò ai ragazzi la mia storia e perché non devono mai arrendersi davanti alle difficoltà. Il segreto è avere un obiettivo ma non diventarne schiavi. Si deve diventare schiavi solo della propria voglia di sfidare se stessi! Come amo ripetere, non esistono lavori umili, ma solo modi umili di fare i lavori”. Dalla mattina, l’università ospiterà, in un’area dedicata, i desk dell’iniziativa e delle numerose aziende partner che partecipano al progetto e offrono gadget, informazioni e possibilità di inserimento lavorativo: ASUS, Tecnocasa, Best Western Italia, MyWeb School, accompagnano il tour per offrire opportunità e dialogare con gli universitari.

Lo staff del tour, intanto, sarà disponibile per Luca Abetefar scaricare l’app e ricevere i selfie al grido di #NonCiFermaNessuno, che permetteranno di donare pacchi di pasta al Banco Alimentare. Inoltre, gli studenti potranno compilare i questionari redatti dal Centro di Ricerche ImpreSapiens dell’Università La Sapienza di Roma finalizzati alla stesura di una ricerca sociologica per tracciare l’identikit dello studente universitario italiano. Alle ore 12 ci sarà l’evento con Luca Abete: un incontro durante il quale l’inviato di Striscia svelerà se stesso, i suoi esordi, e grazie al suo racconto regalerà agli studenti messaggi positivi e carichi di speranza. Al progetto partecipano anche quest’anno vari partner tra cui: ASUS, il Centro di Ricerca e Servizi Impresapiens – Università La Sapienza, PoliEco, Tecnocasa, Best Western Italia, Pasta Antonio Amato e Pasta Lori, Banco Alimentare, MyWeb School, Uisp, E.b.esse, Radio 105 (radio ufficiale) e Uninews24.

Ulteriori informazioni sul tour sono disponibili all’indirizzo: www.noncifermanessuno.net

Facebook: https://www.facebook.com/noncifermanessuno

Twitter: https://twitter.com/noncifermanessu

Instagram: https://instagram.com/noncifermanessuno