Lavoro, bando per 900 nuove assunzioni [DETTAGLI]

riforma-lavoro-misure-fiscaliL’INPS (Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale) ha indetto un concorso, con scadenza 30 novembre 2015, per l’assegnazione di 900 posti a medici, specializzati in medicina legale od altre discipline mediche di interesse istituzionale, a cui affidare collaborazioni professionali con l’Istituto a tempo determinato.  I candidati dopo la selezione verranno inseriti in una graduatoria di merito con validità triennale (dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2018) attraverso la quale saranno affidati gli incarichi della durata non superiore ad un anno, infatti, le prestazioni lavorative avranno la forma di un contratto a tempo determinato ed una retribuzione di 32,27 euro l’ora.

Requisiti

Per poter partecipare al bando di concorso è necessario possedere i requisiti riportati di seguito:

  • non aver ricoperto ruoli di Amministrazioni Pubbliche collocati in quiescenza, che abbiano svolto nell’ultimo anno funzioni e attività medico legali in ambito previdenziale e/o assistenziale, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato;
  • non presentare contemporaneamente domanda alla selezione per Medici ed Operatori sociali/Esperti ratione materiae;
  • non esercitare l’attività di Medico di medicina generale o Pediatra convenzionato con il SSN (Servizio Sanitario Nazionale) presso il territorio in cui si dovrebbe svolgere l’incarico professionale;
  • non esercitare un incarico analogo a quello a concorso presso Commissioni mediche in ambito previdenziale e/o assistenziale;
  • non effettuare consulenze tecniche di parte, per conto e nell’interesse di privati, attinenti all’attività dell’INPS, ovvero consulenze tecniche d’ufficio nei procedimenti giudiziari in cui l’INPS figura quale legittimato passivo;
  • non svolgere o essere candidati per incarichi politici o amministrativi, presso organi o enti territoriali e/o nazionali, cariche elettive pubbliche, incarichi governativi, mandato parlamentare;
  • non svolgere o aver svolto qualsiasi forma di collaborazione con CAF e Patronati nell’ultimo triennio;
  • non essere titolari o avere compartecipazioni delle quote di imprese, qualora possano configurare conflitto di interesse con l’INPS;
  • non essere assunti a tempo indeterminato presso enti pubblici o privati;
  • assenza di condanne penali con sentenza passata in giudicato o di sanzioni disciplinari;
  • non avere procedimenti penali in corso.

Suddivisione dei postilavoro1

  • 12 posti in Abruzzo;
  • 15 posti in Basilicata;
  • 52 posti in Calabria;
  • 101 posti in Campania;
  • 14 posti in Friuli;
  • 58 posti in Emilia Romagna;
  • 99 posti nel Lazio;
  • 16 posti in Liguria;
  • 101 posti in Lombardia;
  • 21 posti nelle Marche;
  • 7 posti in Molise;
  • 39 posti in Piemonte;
  • 73 posti in Puglia;
  • 28 posti in Sardegna;
  • 128 posti in Sicilia;
  • 39 posti in Toscana;
  • 12 posti in Umbria;
  • 58 posti in Veneto;
  • 27 posti per il CGML (Coordinamento generale medico legale).

Domanda e scadenza

La domanda di partecipazione deve essere inviata entro il 30 novembre 2015 attraverso la procedura online (allegato Domanda), ed inoltre, i candidati dovranno presentare la richiesta di disponibilità per una sola Regione o per il Coordinamento generale medico legale.ALLEGATI
Bando
Domanda