Il comune di Gerace (Rc) destinatario del premio “le vie della fede e dei sapori”

PREMIO LE VIE DELLA FEDE E DEI SAPORIIl Comune di Gerace è stato insignito del Premio nazionale “Le vie della Fede e dei Sapori” per “le attività svolte- si legge nella motivazione- a tutela delle produzioni agro-alimentari della propria zona tipica”. Il riconoscimento viene conferito dal Consiglio di Giunta dell’Accademia della Fondazione I.U.I.S.M. “Sapientia Mundi Onlus” presieduta da Giuseppe Anelli, con sede in Roma. Impossibilitato a ritirare personalmente il Premio durante la cerimonia ufficiale svoltasi lo scorso 24 ottobre a Roma, nell’Aula Magna del Complesso Monumentale dell’Ospedale “Santo Spirito”, il sindaco di Gerace, Giuseppe Varacalli, ha ricevuto il riconoscimento presso il Palazzo Municipale della propria Città dalle mani del responsabile provinciale della Fondazione, Domenico Scotto, che nei giorni scorsi ha consegnato al primo cittadino la pergamena ufficiale contenente le motivazioni in base alle quali la Fondazione stessa ha scelto, tra gli Enti Italiani da premiare, anche quello della “Città dello Sparviero”. La Fondazione Accademica “Sapientia Mundi”, in vista dell’Expo 2015, ora conclusasi, due anni addietro aveva avviato una ricerca sulle nicchie di eccellenza dei prodotti di qualità presenti in Italia. In tale contesto aveva promosso l’assegnazione di un altro Premio, il “Medusa”, destinato ai prodotti d’eccellenza agro-alimentare ed agli Enti Locali, loro sedi di produzione. Per la conclusione dell’Expo, ed in vista della prossima apertura del Giubileo straordinario della Misericordia voluto da Papa Francesco, la “Sapientia Mundi” ha invece organizzato delle “giornate evento” per l’assegnazione del Premio “Le vie della Fede e dei Sapori” in collaborazione con la Caritas della Pontificia Parrocchia di Sant’Anna, di Città del Vaticano, e dell’Asl RME. Un premio, pertanto, non solo ad eccellenze agro-alimentari, ma anche agli Enti- in questo caso ai Comuni- con particolare riguardo alle sedi di antiche Diocesi cattoliche (Gerace lo è stata per secoli fino al 1954; attualmente è cosede con Locri) depositarie, anche, di preziose testimonianze artistico-culturali (Gerace rappresenta uno scrigno naturale; è uno dei Borghi più Belli d’Italia ed è Bandiera arancione del Touring Club Italiano). Così come previsto dal programma, in occasione dell’Anno Giubilare della Misericordia, anche la Città di Gerace sarà presente, con i propri prodotti d’eccellenza, alle manifestazioni, iniziative varie, degustazioni ed altri eventi rispondenti alle finalità previste dal Premio “Le vie della Fede e dei Sapori”. Il sindaco della Città, Varacalli, ha manifestato “gratitudine ed apprezzamento verso la Fondazione “Sapientia Mundi Onlus” per il riconoscimento attribuito non, come solitamente accade, ad una persona bensì ad un Comune nella sua espressione giuridica quale Ente locale. Pertanto, ha aggiunto Varacalli, voglio condividere questo riconoscimento con tutti i Geracesi cui va riconosciuto il merito di aver contribuito- nel tempo- a mantenere vivi interessi, usanze, tradizioni e, soprattutto, l’amore per la propria Città, nobile e degna “Via di Fede e di Sapori” che l’imminente Giubileo sicuramente contribuirà a vivificare perché possa condurre sempre verso la ricerca del bene collettivo”.