Google, i 41 anni dalla scoperta dell’australopiteco Lucy: il Doodle di oggi

Google dedica un Doodle a Lucy, l’australopiteco più famoso della storia scoperto 41 anni fa da Donald Johanson

doodle lucyOggi Google si “veste” di storia, animando nel suo Doodle, in successione, una scimmia, un ominide a colori e un homo sapiens. L’evoluzione dell’uomo, insomma, in onore di un’importante scoperta avvenuta 41 anni fa. Infatti, la figura a colori che celebra Google si rifà alla scoperta di Lucy, l’ominide più famoso della storia: il 24 novembre del 1974, in Etiopia, il paleontropologo Donald Johanson rinvenne i resti di questo “Australopithecus”, risalenti a ben 3,4 milioni di anni fa. Lucy prende il nome dalla canzone dei Beatles “Lucy in the Sky with Diamonds”; la sua età apparente è di circa 25 anni, un individuo giovane dunque. L’eccezionalità di questo ritrovamento riguarda anche lo stato di conservazione: circa il 40% dello scheletro, in cui si distinguono in particolare l’osso pelvico, il femore e la tibia (si pensa che tale specie fosse già bipede). L’altezza di Lucy era di circa 1,07 metri, per un peso considerato tra i 29 e i 45 kg: aveva denti simili a quelli umani, ma della scimmia conservava il cranio.