Francia nel caos, Parigi attaccata dall’ISIS: almeno 60 morti e 100 ostaggi, sparatorie continue [LIVE]

parigi

Una sparatoria a colpi di kalashnikov ha causato la morte di diverse persone in un ristorante del decimo arrondissement di Parigi: e’ quanto annuncia BFM-TV. Almeno sette le persone che sono rimaste ferite, aggiunge l’emittente. La sparatoria s’è verificata in un locale nei pressi della stazione della metro Goncourt. L’aggressore o gli aggressori non sono ancora stati catturati.

SECONDA SPARATORIA IN UNA SALA CONCERTI

ImmagineUna seconda sparatoria e’ avvenuta stasera a Parigi: al Bataclan, una nota sala di concerti nell’XI arrondissement, non lontano dalla sede di Charlie Hebdo. Secondo testimonianze riportate da radio e tv almeno 50 colpi sono stati sparati nei pressi del teatro.

TERZA SPARATORIA IN CENTRO: DECINE DI PERSONE A TERRA

456Terza sparatoria in centro città, decine di persone a terra.

HOLLANDE EVACUATO DALLO STADIO

Esplosioni sono state udite attorno allo Stade de France, alla periferia di Parigi, dove era in corso l’amichevole Francia-Germania. Secondo le prime notizie, il presidente Francois Hollande sarebbe stato evacuato dallo stadio per motivi di sicurezza.

PARIGI NEL CAOS: DIVERSE SPARATORIE E ALMENO TRE ESPLOSIONI

Diverse sparatorie sono in corso a Parigi e dintorni: prima in un ristorante nel X arrondissement, poi in una sala da concerti nell’XI arrondissement, poi ancora, a quanto sembra, in un bar dell’XI arrondissement. Contemporaneamente, giunge notizia di almeno tre esplosioni nei dintorni dello Stade de France di Saint-Denis, dove e’ in corso l’amichevole Francia-Germania. Il presidente Francois Hollande e’ stato fatto allontanare. Sui luoghi delle sparatorie, diversi corpi di vittime sono distesi al suolo.

ALMENO 18 MORTI

Almeno 18 i morti nei tre attacchi a Parigi, compiuti in maniera quasi simultanea. Lo affermano fonti della polizia.  Quindici persone sono rimaste uccise durante la sparatoria nella sala concerti di Parigi Bataclan, altre tre nei pressi dello stadio di Francia, dove era in corso una partita della nazionale.

RIUNIONE URGENTE DI HOLLANDE CON IL MINISTRO DELL’INTERNO

Dopo essere stato fatto allontanare per motivi di sicurezza dallo stade de France, nella banlieue di Parigi, il presidente Francois Hollande si sta recando al ministero dell’Interno per una riunione di emergenza dopo le sparatorie contemporanee nel cuore di Parigi. Alla riunione partecipera’ anche il ministro degli Interni, Bernard Cazeneuve. Lo riportano media francesi.

CI SONO ANCHE OSTAGGI

Al Bataclan, una sala concerti che si trova nell’undicesimo arrondissement a Parigi, sono stati presi alcuni ostaggi. Lo riferisce l’emittente iTele, citando la polizia.

parigi (1)GLI OSTAGGI SONO CIRCA 60

Ci sarebbero circa 60 persone prese in ostaggio nella sala concerti Bataclan nel XI arrondissement di Parigi. Lo riferisce France 24.

PARIGI: GLI SPETTATORI NON POSSONO USCIRE DALLO STADIO

Dopo le tre esplosioni allo Stade de France – dove migliaia di persone assistono all’amichevole Francia-Germania – le inferriate attorno all’impianto sono state bloccate. Nessuno al momento puo’ piu’ lasciare i dintorni dello stadio. Si ignora come sara’ gestito, fra pochi minuti, il deflusso degli spettatori.

UCCISO UNO DEGLI ATTENTATORI

E’ stato ucciso uno degli autori degli attentati che hanno colpito Parigi. Lo ha riferito Europe 1. Il primo bilancio delle vittime e’ di 18 morti.

GLI ATTENTATORI DI PARIGI: “ALLAH E’ GRANDE”

Testimoni della presa di ostaggi alla sala da concerti Bataclan di Parigi ha parlato – in lacrime – di uno dei terroristi che gridava “Allah u Akbar”, “Allah e’ grande”. Lo riferiscono i media francesi.

parigi (2)I MORTI SONO ALMENO 26

 Sono almeno 26 i morti nelle sparatorie di Parigi. Lo riferisce la polizia francese citata da France 24.

ALMENO 30 MORTI ALLO STADE DE FRANCE

Almeno 30 morti allo Stade de France.

“ASSALITORI IN STRADA, TORNATE TUTTI IN CASA”

 Gli assalitori “sono ancora in strada, tornate a casa”. Con queste parole la polizia francese sta evacuando le strade attorno ai luoghi dove si sono verificate le sparatorie di stasera. Lo riferisce France 24.

I MILITANTI DELL’ISIS IN FESTA: “PARIGI IN FIAMME”

Militanti dell’Isis celebrano su Twitter gli attacchi di Parigi con l’hashtag in arabo “Parigi in fiamme”.

ISISPANICO ALLO STADE DE FRANCE: SPETTATORI IN CAMPO, ALMENO 40 MORTI

Panico allo Stade de France al termine della partita amichevole Francia-Germania: gli spettatori sono stati invitati a uscire dalle porte dell’impianto rimasto aperto, ma nella completa confusione diverse migliaia sono rimaste ferme sul terreno di gioco, impaurite dalle notizie sugli attentati attorno all’impianto. Almeno 40 persone sarebbero morte, secondo l’ultimo bilancio diffuso, nelle tre esplosioni attorno allo Stade de France mentre era in corso l’amichevole Francia-Germania.

ALMENO 100 OSTAGGI AL TEATRO

 Sono almeno cento gli ostaggi nella sala concerti Bataclan nel XI arrondissement di Parigi. Lo riferisce la polizia.

NUOVA SPARATORIA IN CORSO IN CENTRO

Un ennesima saparatoria e’ in corso nel centro di Les Halles. Lo riferisce la radio Europe 1.

ALMENO 60 MORTI

 Sono almeno 60 i morti a Parigi: lo riferisce BfmTv citando fonti di polizia.

LA TESTIMONIANZA DAL BATACLAN: “C’ERA SANGUE OVUQNUE”

“Siamo riusciti a fuggire, c’era sangue dappertutto, hanno tirato con un fucile a pompa sulla folla”. Lo racconta al sito di Le Figaro un testimone scampato alla sparatoria nella sala concerti Bataclan.

ALMENO UN ATTACCO E’ STATO KAMIKAZE

E’ stato l’opera di un kamikaze che si e’ fatto saltare in’aria almeno una delle esplosioni che hanno colpito lo Stadio di Francia a Parigi dove era in corso l’amichevole con la Germnia.

UCCISI MOLTI OSTAGGI “UNO AD UNO”

I terroristi starebbero uccidendo gli ostaggi del Bataclan “ad uno ad uno”: lo riferisce un testimone alla Cnn. Si tratta di un giornalista radiofonico, Julian Pearce, che spiega di aver udito colpi di arma da fuoco durati almeno dieci minuti, prima di riuscire a fuggire dal teatro.